spot_img
HomeSerieAJuventusSoulè-Juventus, un legame fortissimo: “Scelta facile. In futuro…”

Soulè-Juventus, un legame fortissimo: “Scelta facile. In futuro…”

-

Matias Soulè, grande rivelazione di quest’avvio di stagione con la maglia del Frosinone, ha raccontato un aneddoto riguardante la Juventus

Ricordo la prima chiamata con la Juventus come se fosse successo ieri: è stato elettrizzante. C’erano altre proposte sul tavolo, molte delle quali anche più remunerative, ma ho scelto la Juventus dopo appena dieci minuti, nonostante mi avessero tutti consigliato di prendere una decisione definitiva con più calma. Ho fatto questa scelta per il progetto, per una sfida più bella e impegnativa. Sono molto ambizioso e punto sempre al massimo”. Matias Soulè, trequartista del Frosinone e grande protagonista di quest’avvio di stagione con cinque reti e giocate da vero predestinato, ha rivelato ai microfoni di Sportweek un aneddoto sul proprio passato bianconero.

Un passato che potrebbe richiamare anche scelte future, magari già a partire da gennaio, considerando la volontà della Juventus di riportare il calciatore alla base dopo averlo appena ceduto al Frosinone mediante la formula del prestito. Incalzato sull’argomento, Soulè ha idealmente dribblato le voci di mercato come se si fosse trovato a rispondere al pressing di un avversario sul rettangolo verde. “Senta una frase banale, ma non penso a nient’altro che non riguardi il Frosinone. Mi trovo benissimo in città, esattamente come nel contesto della squadra. La mia famiglia si è ambientata alla perfezione e siamo felicissimi così. È tutto così tranquillo, a parte al Benito Stirpe: c’è una passione per il calcio come in Argentina ed è un’altra motivazione per la quale mi sento a casa. Qui c’è tutto per lavorare al meglio”, ha concluso il trequartista.

Oltre all’articolo: “Soulè-Juventus, un legame fortissimo: “Scelta facile. In futuro…”, leggi anche:

  1. Spurs, che inizio: il Tottenham di Postecoglou vola!
  2. Juan Miranda-Milan per cinque anni: Real Betis alle corde
  3. “Hey Jude”: l’assolo di Bellingham stende il Barcellona degli Stones
  4. Diavolo, che mal di gol: il Milan non abbandona Taremi

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Advertisment -

Must Read

Lotito Kent mercato

Lazio, Lotito: “Ogni valutazione rimandata a giugno”

0
Lazio Lotito - Annata complicata per la Lazio: dopo le dimissioni di Maurizio Sarri, la squadra è stata affidata al nuovo tecnico Igor Tudor....