Sommer-Bayern Monaco: un’ex leggenda del Manchester recrimina per un accordo che avrebbe potuto condurre il figlio in Baviera

Sono qui, al Parco dei Principi, per commentare un prestigioso Ottavo di Finale di Champions League tra Paris Saint Germain e Bayern Monaco e posso raccontare questo retroscena del mercato di gennaio. Questa sera avrei potuto assistere alla partita di mio figlio, a difendere la porta del Bayern, al posto di Yan Sommer. Tra Kasper e la società bavarese i contatti risalivano a dieci giorni prima del definitivo accordo con Sommer. Purtroppo, non se n’è fatto più nulla, ed è stato un grande peccato”. 

Ammissione in diretta televisiva per Peter Schmeichel, ex leggenda del Manchester United e della Nazionale danese, opinionista per conto della CBS Sports. Come rivelato dall’ex portiere dei Red Devils, il Nizza, club che detiene il cartellino del figlio Kasper dopo l’acquisto a titolo definitivo dal Leicester, ha declinato l’offerta del Bayern Monaco per la mancanza di tempo utile per reperire un sostituto del danese nel corso della sessione invernale. Un mancato passaggio, quello di Peter Schmeichel in Baviera, raccontato direttamente dal padre, apparso visibilmente dispiaciuto. Il naufragio della trattativa avrebbe, di fatto, spianato la strada per un accordo imminente tra Sommer e lo stesso club teutonico.

Oltre all’articolo: “Sommer-Bayern, un’ex leggenda: “Doveva esserci mio figlio lì”, leggi anche: 

Articolo precedenteBrasile, annunciato il nuovo CT a interim in attesa di Ancelotti
Articolo successivoDybala spaventa la Roma: “Futuro? Non so cosa accadrà”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui