Lotta salvezza, la situazione

Lotta salvezza, la situazione

Cagliari e Sassuolo ormai salvi, gran passo avanti dell'Udinese, il Frosinone spera, l'Empoli rischia: lotta salvezza apertissima

Dopo anni in cui bastavano una trentina di punti per salvarsi, quest’anno, finalmente, stiamo assistendo ad una vera e propria lotta per non retrocedere. Squadre che sembravano spacciate e che invece si dimostrano vive, squadre che sembravano tranquille e che invece si trovano invischiate nella lotta salvezza. Escludendo il Chievo, ormai con un piede e mezzo in B, dal Frosinone in su se la giocano tutte. Vediamo la situazione, squadra per squadra, di questa bagarre per rimanere in Serie A.

 

SASSUOLO 36 punti, 11^ posto – Con le ultime due partite, in cui ha raccolto 4 punti, è praticamente al sicuro ma anche il Sassuolo per un attimo ha temuto di essere ripreso dalle squadre che davvero si giocano la permanenza in Serie A. Un campionato che sembrava poter regalare un qualcosa di più di una semplice e tranquilla salvezza. Ancora qualche punto, in ogni caso, ed è fatta.

CAGLIARI 36 punti, 12^ posto – Stesso discorso fatto poc’anzi. Il Cagliari, per quanto non abbia mai realmente rischiato, ad un certo punto vedeva avvicinarsi pericolosamente le ultime della classe. Con i 9 punti conquistati nelle ultime 4 gare i sardi si sono rimessi in una posizione decisamente più tranquilla. Ancora un paio di vittorie e sarà Serie A sicura anche per la prossima stagione.

PARMA 34 punti, 13^posto – Eccola qui una squadra che adesso davvero rischia. Rischia perché mentalmente era già salva a dicembre. Anzi, sembrava addirittura poter lottare per qualcosa di più. E invece ha completamente mollato e forse adesso non ha la fame di coloro che davvero devono salvarsi. Tre sconfitte di fila per gli uomini di mister D’Aversa e una sola vittoria nelle ultime dieci. Così non va e da qui alla fine il calendario non è impossibile, ma neanche semplicissimo. Occorre ricominciare a fare punti per evitare brutte sorprese.

GENOA 34 punti, 14^ posto – Dopo le numerose critiche ricevute per le due sconfitte consecutive contro Udinese e Inter, il Genoa è andato a far punti a Napoli giocando per più di un’ora in 10 uomini e dando una grande risposta dal punto di vista caratteriale. I rossoblù, nonostante i soli 34 punti, sembrano solidi e concentrati. E’ vero, il vantaggio sulla linea rossa non è ampio ma, francamente, non è plausibile pensare ai liguri in reale difficoltà.

UDINESE 32 punti, 15^ posto – Con la vittoria di ieri nello scontro diretto con l’Empoli i friulani hanno fatto un importante e deciso passo in avanti. 7 punti nelle ultime tre con Tudor, 13 punti nelle ultime sette partite contando anche le sfide con Nicola in panchina. Con questa media punti i bianconeri non avranno problemi a salvarsi. Occhio, però, perché non è ancora finita e il calendario dell’Udinese non è semplicissimo. Fondamentale sarà lo scontro col Sassuolo del turno di Pasqua.

SPAL 32 punti, 16^ posto – Peccato per la sconfitta maturata ieri a Cagliari ma anche alla Spal poco si può rimproverare dopo i tre successi di fila contro Roma, Frosinone e Lazio. Successi che permettono ai biancoazzurri di essere assolutamente padroni del proprio destino. Adesso c’è la Juventus al Mazza e poi lo scontro diretto al Castellani con l’Empoli: da queste due partite passa probabilmente la salvezza degli estensi. Fare punti vorrebbe dire fare grandi passi avanti.

EMPOLI 28 punti, 17^ posto – Se il Bologna stasera dovesse vincere col Chievo, supererebbe l’Empoli in classifica facendola precipitare al 18^ posto che vuol dire Serie B. Brutta sconfitta quella di ieri a Udine. Sarebbe stato importante fare punti soprattutto considerato il fatto che adesso i toscani andranno a fare visita alla lanciatissima Atalanta di Gasperini. Non proprio la squadra più facile da affrontare. Poi ci sarà la Spal in casa a Pasqua e un altro scontro diretto la settimana successiva a Bologna. Le possibilità di salvarsi ci sono tutte ma al momento è comunque la principale candidata alla retrocessione.

BOLOGNA 27 punti, 18^ posto – Mihajlovic, aiutato anche dal mercato invernale, ha rivitalizzato una squadra che non aveva un’anima con Inzaghi. Adesso le carte in regola per salvarsi ci sono tutte. Fondamentale sarà la gara di stasera in casa contro il Chievo ultimo. Poi al Dall’Ara arriveranno la Sampdoria, l’Empoli, il Parma e il Napoli: 5 gare su 8 in casa. La salvezza passerà proprio dai punti che i felsinei sapranno conquistare davanti al loro pubblico.

FROSINONE 23 punti, 19^ posto – Fino a domenica scorsa nessuno immaginava davvero che il Frosinone avesse qualche speranza di salvarsi. Poi, in pochi giorni sono arrivati 6 punti frutto di due vittorie pesantissime contro Parma e Fiorentina. E allora ecco che i gialloblù sono tornati in corsa. Una cora difficilissima, certo, ma non del tutto impossibile. Il calendario non è dei migliori visto che allo Stirpe arriveranno Inter prima e Napoli poi, ma gli uomini di Baroni possono provare a sognare.

 

Resta aggiornato. Ti invieremo una mail solo per le novità


Non ti preoccupare niente SPAM , lo odiamo quanto te.

About author

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply