Nel pomeriggio di oggi, domenica 10 febbraio, si sono giocate Atalanta-Spal, Sampdoria-Frosinone e Torino-Udinese, ogni sfida ha visto di fronte la padrona di casa in lotta per l’Europa e l’ospite invece, per la salvezza.

Atalanta-Spal 2-1
La Spal che non ti aspetti porta in vantaggio gli ospiti contro una delle squadre più in forma del campionato. Gol denso di significato al minuto numero 8, quello di un ex mai troppo rimpianto come Petagna. È il terzo gol per l’attaccante friulano alla sua ex squadra. Partita nervosa, fioccano i gialli, ma divertente: il risultato non si sblocca fino alla fine del primo tempo. La Spal prova a tenere nella ripresa, ma l’Atalanta all’ennesimo assalto colpisce: Zapata per Ilicic al 57,  è l’1-1. Al 79′ l’Atalanta completa la meritata rimonta che la rilancia in piena lotta per il quarto posto: assist di Hateboer, gol del solito incredibile Duvan Zapata. La partita si chiude sul 2-1 per l’Atalanta, bergamaschi che volano al 4° posto in compagnia di Lazio e Roma e in attesa della partita del Milan, Spal che resta in zona calda con 22 punti e a +4 dal terz’ultimo posto di Bologna ed Empoli.

Sampdoria-Frosinone 0-1
La Sampdoria domina per larga parte del primo tempo, ma il Frosinone alla prima occasione colpisce con Ciofani: è il 25′ quando l’attaccante dei ciociari colpisce al volo dopo un cross di Goldaniga. Il primo tempo si conclude con questo risultato con la Sampdoria che cerca e non trova il pareggio e il Frosinone che si difende in maniera ordinata, mantenendo il vantaggio. Nella ripresa la Sampdoria continua a fare la partita nel tentativo di pareggiare, ma gli attacchi vanno a infrangersi sulla retroguardia ospite. La Sampdoria spinge, ma il risultato non cambia: all’84’ Colley di testa, ma è miracoloso Sportiello che salva il vantaggio ospite. Dopo sette minuti di recupero si chiude la partita, brutto scivolone interno della Sampdoria che frena la sua rincorsa verso l’Europa, vittoria importantissima per il Frosinone che torna all’improvviso in piena lotta per la salvezza a soli due punti da Bologna ed Empoli che occupano a pari merito il terz’ultimo posto e a 3 dall’Udinese, sconfitta a Torino.

Torino-Udinese 1-0
Inizio tranquillo a Torino, dopo una grande occasione per Pussetto dove salva Sirigu è di Belotti l’occasione più ghiotta. Su corner di Lukic al 19′ colpo di testa del centravanti granata da pochi passi, grandissima parata di Musso che devia in calcio d’angolo. Al 31′ classica giocata del Torino con Belotti che recupera una palla persa su De Paul, scarica su Ansaldi che la mette in mezzo per Ola Aina: è l’1-0 per il Torino! Si chiude così il primo tempo con i padroni di casa e in vantaggio sia nel risultato che dal punto di vista territoriale in campo, l’Udinese fatica come in tutto il campionato, a costruire azioni offensive. La ripresa riparte come era finito il primo tempo con i padroni di casa che fanno la partita rendendosi pericolosi più volte e l’Udinese mai pericolosa. Al 72′ contropiede 5 contro 3, De Paul la tocca in mezzo per Okaka, l’attaccante ex Watford viene buttato a terra da Djidji, l’arbitro consulta il VAR: è calcio di rigore. Lo batte De Paul, ma Sirigu lo para: è il secondo rigore consecutivo sbagliato dall’attaccante argentino, terzo per l’Udinese, friulani sempre più nei guai. All”83 Lasagna beffa Sirigu, ma era in fuorigioco e il risultato non cambia. All’89’ Okaka taglia in due il centrocampo granata, dal limite fa partire un destro fortissimo ed è 1-1, secondo gol in campionato per Okaka dopo la marcatura al Parma. L’arbitro però consulta il VAR: Lasagna è in fuorigioco e sulla traiettoria; il risultato resta sull’1-0. Tra VAR, errori, cartellini rossi, una traversa clamorosa di De Paul e 11 minuti di recupero, ennesima sconfitta stagionale per l’Udinese, che resta nei guai con 1 solo punto di vantaggio rispetto al terz’ultimo posto, per il Torino invece 3 punti d’oro nella lotta per l’Europa e che gli permettono di superare in un colpo solo Fiorentina e Sampdoria.

Articolo precedenteGenoa, Prandelli:”Punto importante”
Articolo successivoMilan – Cagliari: formazioni ufficiali

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui