Nel Match delle 12.30 la Sampdoria, vince grazie a un calcio di rigore al 661′ conquistato da Manolo Gabbiadini trattenuto in area dall’ex Roma Pellegrini e trasformato da Fabio Quagliarella. Tre punti d’oro per la squadra di Federico Giampaolo che sale a quota 36 restando così in piena corsa per l’Europa e non si sganciano dal treno sesto posto che al momento vede Lazio (con una partita in meno), Atalanta e Torino, nella giornata di ieri impegnate nello scontro diretto. La Sampdoria arrivava da tre sconfitte consecutive subite contro Frosinone, Napoli e Inter e proseguono così il grande campionato trascinati dall’eterno Quagliarella. Il Cagliari invece, nonostante un grande Cragno che aveva anche intuito il rigore dell’attaccante campano, resta ferma a quota 24 ma al momento a distanza di sicurezza dal terz’ultimo posto occupato dal Bologna, ma la quota salvezza resta comunque lontana diversi punti.

Nel pomeriggio invece, pari nel derby tra Sassuolo e Spal. Primo tempo davvero bruttino e bloccato, dove risulta decisivo il gol al 43′ di Federico Peluso. Un Sassuolo che deve fare a meno dello squalificato Berardi che concede poco o nulla alla squadra di Leonardo Semplici che cerca invece punti per la tranquillità. Pari e patta però nella ripresa grazie al rigore, concesso dopo aver consultato il VAR e trasformato da Andrea Petagna alla sua decima marcatura stagionale. Vano forcing nel finale dei neroverdi padroni di casa e il pareggio serve più alla Spala in chiave salvezza, che a un Sassuolo che vede la zona europea allontanarsi sempre di più

Articolo precedenteStadio EC, Chievo – Genoa 0-0 [LIVE]
Articolo successivoChievo – Genoa, Leris: “Corro per la squadra, serve fortuna e cattiveria. Bani: “Avanti così”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui