[df-subtitle]L’allenatore del Sassuolo dopo la sconfitta con la Roma: “Mettiamo da parte la sconfitta, perché sabato abbiamo una partita importante.”[/df-subtitle]

Nella conferenza stampa post Roma – Sassuolo, l’allenatore dei neroverdi ha rilasciato le seguenti dichiarazioni ai microfoni dei giornalisti presenti:

Formazione offensiva per venirsela a giocare e fare punti
“Djuricic non è un attaccante, ma un centrocampista. Non mi sembrava una squadra troppo sbilanciata”.

Brignola e Berardi vicini, una scelta offensiva per dar fastidio alla difesa della Roma o a Kolarov in particolare?
“Abbiamo tre partite in 7 giorni con le squadre più fisiche del campionato. Ho voluto utilizzare più giocatori. Chi ha giocato sabato oggi ha pagato a livello fisico. Nei duelli in velocità abbiamo pagato più quello che ci aspettavamo. Non si cancella ciò che di buono abbiamo fatto fino a stasera. Mettiamo da parte la sconfitta, perché sabato abbiamo una partita importante. Ne abbiamo sbagliate poche, tutti siamo responsabili, ma capita. Bisogna saper analizzare ciò che non ha funzionato”.

Nelle ultime nove partite avete perso solo una volta. Il goal non goal può aver inciso?
“No. Dopo quella situazione siamo spariti. E’ stata la causa della mancanza di reazione. Se quello fosse stato goal, magari avremmo ripreso a giocare. Oggi siamo mancati. Sto chiedendo ai ragazzi di alzare le aspettative. Questo è un processo non facile da raggiungere. Ci vuole tempo e con intelligenza riusciremo a fare ciò che sappiamo”.

 

 

Articolo precedenteSerie A, Roma – Sassuolo 3 -1, Di Francesco: “Partita migliore dal punto di vista tattico”
Articolo successivoPremier League: Liverpool inarrestabile contro il Newcastle, male il City

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui