Serie A: Milan non c’è pace, Atalanta occasione sciupata

Serie A: Milan non c’è pace, Atalanta occasione sciupata

SERIE A – L’ottava giornata di Serie A si sviluppa secondo un canovaccio ormai noto e fedele a questo inizio di stagione. Juventus (22 punti) e Inter (21) proseguono a braccetto divise da un solo un punto; ed entrambe prendendosi grossi rischi nel finale contro due squadre emiliane che sfiorano una clamorosa rimonta.

Il Bologna (9) si infrange sulla traversa e su Buffon, il Sassuolo (6) non sfrutta il calo nerazzurro e si ferma sul 3-4; la squadra di De Zerbi, con una partita in meno, naviga ora in cattivissime acque, anche se in buona compagnia.

Alle spalle della coppia capolista l’Atalanta (17) sciupa la clamorosa occasione di restare a ridosso. In questo caso sì che subisce la rimonta da una Lazio (12) a doppia faccia; che recupera da 0-3 a 3-3 grazie anche a un rigore contestatissimo siglato da Immobile.

SERIE A – Al quarto posto il Napoli (16) trascinato da una doppietta del ritrovato Milik prova almeno a recuperare sul terzo posto dei bergamaschi. Vittoria tutt’altro che scontata contro una delle squadre più in forma del campionato, il Verona di Juric, che pur fermandosi a quota 9 punti, guarda con fiducia il calendario; il prossimo match è in casa contro il Sassuolo, sfida delicata per la salvezza con tre punti in palio fondamentali, soprattutto per la panchina di De Zerbi.

Scorrendo la classifica troviamo una delle sorprese in assoluto di questo inizio di campionato: il Cagliari (14). La squadra di Maran, dopo le due sconfitte iniziali, non si ferma più; raccoglie punti contro le squadre sulla carta più deboli. Inoltre, conferma la qualità e la bontà di un organico (e con il ritorno al gol di Nainggolan, lecito sognare) che potrebbe davvero pensare in grande: obiettivo Europa League?

SERIE A – Prestissimo per parlarne, ma intanto in classifica la squadra è davanti alla Roma (13); lo psicodramma sotto forma di infortuni è in atto, e il pareggio a Marassi contro il fanalino di coda Sampdoria (4), non aiuta.

La già citata Lazio viene appaiata da una Fiorentina (12) che manca il salto in avanti pareggiando contro un solido Brescia (7); e da un Parma (12) che come già l’anno scorso, sotto traccia, è autrice di una partenza al fulmicotone.

Nel tardo pomeriggio di domenica i ducali distruggono il Genoa (5) di Andreazzoli, sempre più in basso in classifica, trascinato da un sorprendente Cornelius, autore di una tripletta che difficilmente dimenticheranno lui, i tifosi del Parma e i suoi possessori al Fantacalcio.

Ma visto che si parla di coda della classifica impossibile non sottolineare il balzo in avanti di una buona Udinese (10), la migliore in stagione in rapporto a punti e gioco; Udinese che vince una sfida importante in casa contro il peggior Torino (10) della stagione, una squadra irriconoscibile, senza grinta, né uno straccio di gioco: Mazzarri rischia? Se non dovesse riuscire a fare risultato da qui a Natale, è lecito.

L’Udinese, invece, con il peggior attacco (4 gol segnati), ma anche la miglior difesa (6 gol subiti), si mostra squadra finalmente pragmatica in avanti; e si conferma invece molto solida dietro, dove oltre al sempre attento Musso c’è Troost-Ekong autore di una grandissima partita.

Infine in chiusura un Milan (10) che meriterebbe un capitolo a parte; esonerato Giampaolo, si cerca una svolta con Pioli in panchina contro il neopromosso Lecce (7) che invece si conferma squadra interessante in chiave salvezza e che ottiene un altro importantissimo risultato in trasferta – dopo la vittoria contro il Torino – che tornerà utile a fine stagione.

Dicevamo: il Milan cerca una svolta, ma ancora niente di nuovo all’orizzonte; il tempo per lavorare è stato breve, ma per una squadra come il Milan resta inconcepibile subire una rimonta in casa contro una neopromossa. Chissà se Pioli potrà svolgere il suo lavoro  in pace e avere più tempo rispetto a Giampaolo.

Resta aggiornato. Ti invieremo una mail solo per le novità


Non ti preoccupare niente SPAM , lo odiamo quanto te.


Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /home/europac3/public_html/wp-content/themes/trendyblog-theme/includes/single/post-tags-categories.php on line 7

About author

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply