[df-subtitle]Nel Milan out Bonaventura, Bakayoko in vantaggio su Kessie, duello Laxalt-Castillejo. Nel Genoa scalpita Pandev ma il favorito è Kouame, dietro c’è Gunter[/df-subtitle]

Sono passati due e mesi e mezzo dal tragico crollo del ponte Morandi e oggi alle 20.30 a San Siro Milan e Genoa sono pronte a scendere in campo per il recupero della prima giornata della Serie A 2018-19.

Il Diavolo, nonostante qualche passo falso di troppo è a soli 3 punti dalla Lazio quarta in classifica e, vincendo stasera, potrebbe agganciarla all’ultimo posto disponibile per la qualificazione in Champions League, vero obiettivo della squadra di Gattuso. Genoa che, dal canto suo, arriva da due pareggi consecutivi: prestigioso soprattutto il primo conquistato a Torino contro la Juventus. Juric vorrà mantenere l’imbattibilità e proverà a dar fastidio ai rossoneri.

 

Qui Milan

Senza l’infortunato Calabria, tocca ad Abate sulla destra, per il resto solita difesa con Rodríguez in grande forma sulla sinistra. Davanti confermati Higuain e Cutrone. Nel 4-4-2 quindi gli unici dubbi sono a centrocampo, a parte il sicuro Suso a destra. A sinistra ballottaggio Laxalt-Castillejo, in mezzo Bakayoko favorito sul malconcio Kessie per affiancare Biglia. Panchina per Calhanoglu non al meglio. Bonaventura non recupera.

 

Qui Genoa

Juric conferma il bomber Piatek a secco da due gare. Al suo fianco duello tra Kouame e Pandev ma occhio a Lapadula. Bessa, Hiljemark e Pereira si giocano due posti in tre: se gioca il terzino, Romulo ma la mezz’ala, altrimenti l’ex Verona agirà da esterno. Dietro, al posto dello squalificato Romero, dovrebbe esserci Gunter.

 

Milan – Genoa: probabili formazioni

Milan  (4-4-2): G. Donnarumma; Abate, Musacchio, Romagnoli, Rodriguez; Suso, Bakayoko, Biglia, Laxalt; Higuain, Cutrone. All. Gattuso.

Genoa (3-5-2): Radu; Biraschi, Gunter, Criscito; Pedro Pereira, Romulo, Sandro, Hiljemark, Lazovic; Piatek, Kouame. All. Juric.

Articolo precedenteLibertadores: impresa del River, eliminato il Gremio nei minuti finali
Articolo successivoReal Madrid, S. Ramos: “Responsabili della situazione, tempo di agire”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui