[df-subtitle]Pioli soddisfatto per la grande prova dei suoi: “Champions? Noi dobbiamo solo crescere. Milenkovic? Non penso parta a gennaio”[/df-subtitle]

La Fiorentina vince a San Siro contro il Milan e si rilancia in classifica agguantando il settimo posto. E’ stata una vittoria da grande squadra come ha detto Stefano Pioli ai microfoni di Sky nel post partita.

Ecco le sue parole: “Oggi è stata una Fiorentina gagliarda, determinata, attenta e volenterosa. Sicuramente potevamo avere più qualità, abbiamo recuperato tanti palloni ma non sempre li abbiamo gestiti bene. Gestendoli meglio avremmo trovato più situazioni pericolose. La squadra però ha tenuto bene il campo, ha lottato con personalità. Lo ha fatto da squadra esperta, questo è un buon segnale per una squadra così giovane e contro un avversario così blasonato. Vittoria in trasferta a San Siro significa tanto. Candidati per la Champions? Noi ci candidiamo per crescere e migliorare. Noi abbiamo vinto la prima fuori casa solo all’ottava trasferta ma avremmo meritato di vincere molto prima. Non sono mancate le prestazioni, salvo a Torino nel primo tempo e a Sassuolo per la prima ora. Anche il Milan ha messo in campo una prova gagliarda e determinata. Sono contento per i nostri ragazzi: otto partite senza vincere è stata una bella palestra. Purtroppo non possiamo goderci questo momento, perché abbiamo due partite importanti in una settimana contro due avversari difficili”.

Su Chiesa, autore del gol partita: “Federico ha grandissime qualità e questi sono i suoi gol. La mia intenzione era farlo giocare a sinistra proprio per fargli fare queste giocate qui, perché ha un gran tiro. Purtroppo in tante occasioni non gli è partito bene, deve crescere e star più dentro la partita, ogni tanto si assenta. Però sta crescendo tanto e va bene così. Simeone e un altro attaccante? Lui non ha passato un momento felice, non si è espresso per le sue capacità. Ma nelle ultime partite sta tornando il centravanti che a noi serve, i gol li farà. Poi è chiaro che se ci sarà la possibilità di inserire un centravanti che possa aiutare o sopperire a Simeone in fase offensiva si farà. Comunque, il nostro non è un percorso a breve termine”.

Sulla difesa e su Pjaca: “Abbiamo una difesa solida anche per il lavoro che fanno gli attaccanti in fase di non possesso. Pjaca? Sono convinto che Marko sta passando un momento delicato ma sono sempre convinto delle sue qualità. Se lo voglio tenere? Assolutamente sì. Milenkovic e il mercato? Non lo so, adesso abbiamo allargato il mercato e ci sarà da soffrire. Tuttavia, non credo che la società si priverà dei propri giocatori a metà campionato”.

Articolo precedenteNapoli, Ancelotti: “Possiamo fare di più. Bravo Meret”
Articolo successivoJuventus – Roma: formazioni ufficiali

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui