SERIE A LOTTA SCUDETTO – Il campionato di Serie A si avvia a lunghe falcate verso le sue battute conclusive e in zona scudetto la lotta è più aperta che mai.

È dall’inizio di questa stagione che Inter, Milan e Napoli sono lì a darsi battaglia e la sensazione è che tale situazione resterà invariata fino all’ultima giornata.

Il pareggio con il Bologna tarpa le ali al Milan

Il Milan approcciava alla gara interna contro il Bologna con l’obiettivo di vincere la gara e di portarsi nuovamente a +3 sul Napoli, allungando ulteriormente sui cugini nerazzurri che, però, hanno una partita in meno da recuperare proprio contro gli emiliani.

Il calendario sorrideva ai rossoneri in quanto il Napoli era atteso al match esterno sul campo dell’Atalanta, mentre l’Inter era impegnato sul campo della Juventus di Massimiliano Allegri.

Sia il Napoli che l’Inter, però, sono riusciti a vincere le rispettive gare mentre il Milan è stato fermato sullo 0-0 da un Bologna sempre in partita; i felsinei sono riusciti a esprimere un buon calcio e a contenere i ripetuti attacchi del Diavolo.

Ora, dando uno sguardo alle quote Serie A, il Milan resta la favorita per la vittoria del titolo, ma Napoli e Inter sono lì a breve distanza e l’impressione diffusa è che da qui alla fine del campionato le sorprese non mancheranno.

I rossoneri possono gestire un risicato vantaggio sulle inseguitrici che, però, non hanno nessuna intenzione di alzare bandiera bianca prima del previsto.

Il Napoli e l’Inter sono lì e ci resteranno sino alla fine della stagione

Il Napoli, insieme alla Roma, è per distacco la squadra più in forma della Serie A. I partenopei, seppur sotto traccia, sono lì a giocarsi il titolo a poche giornate dalla fine; e sembrano aver dimenticato le delusioni dell’anno passato quando videro sfumare il sogno Champions League all’ultima giornata.

Trascinati da un Osimhen in stato di grazia, i campani tornano a credere in uno scudetto che manca da 31 anni; ma nella lotta per il titolo dovranno vedersela proprio con il Milan e con l’Inter, reduce dalla vittoria esterna sul campo della Juventus.

I nerazzurri sembrano i lontani parenti di quella squadra capace di vincere sette partite di fila a cavallo tra il 2021 e il 2022; eppure i tre punti conquistati contro i bianconeri potrebbero dare a Barella e compagni nuovo entusiasmo che risulterebbe quindi decisivo nelle ultime gare.

I problemi dell’Inter sembrano essere principalmente di natura fisica; non vediamo l’ora di scoprire se Inzaghi riuscirà a invertire la rotta e a portarsi a casa il primo scudetto in carriera.

La Serie A sta entrando nel vivo e non ci resta altro da fare che metterci comodi e goderci lo spettacolo che Inter, Milan e Napoli metteranno in campo.

Dopo la sconfitta contro i nerazzurri, la Juventus dice definitivamente addio ai sogni scudetto; i bianconeri dovranno guardarsi le spalle dalla rimonta della Roma di José Mourinho che è imbattuta da 10 gare e che sembra aver finalmente trovato la propria identità dopo tanti anni difficili.

Articolo precedenteCagliari-Juventus, Allegri: “Non sarà bella partita, bisognerà calarsi bene, risultato troppo importante”
Articolo successivoLiverpool, Klopp: “Manchester? Bella rivalità, non pensavo ridurre così il gap. Guardiola…”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui