[df-subtitle]Simone Inzaghi commenta anche la sua espulsione: “Non avevo capito, poi mi hanno spiegato e mi sono scusato”[/df-subtitle]

E’ un Simone Inzaghi rammaricato quello che si presenta ai microfoni di Sky nel post partita di Lazio-Milan, gara pareggiata dai biancocelesti in pieno recupero grazie a Correa, dopo il vantaggio iniziale di Kessie.

Il tecnico dei capitolini analizza così la gara: “Sollievo per il pareggio o rabbia per la mancata vittoria? A me dispiace per i ragazzi, per come hanno giocato e per come hanno lavorato in settimana. Sapevamo che il Milan ci avrebbe aspettato però secondo me abbiamo fatto bene, abbiamo giocato bene a calcio, abbiamo palleggiato, li abbiamo fatti correre. Forse abbiamo sbagliato nell’ultimo passaggio, siamo stati sfortunati in zona gol. Poi prendere un gol su deviazione a 12 minuti dalla fine non è facile da digerire, è stata una brutta botta però siamo stati bravi a rimanere in partita. Ci prendiamo questo pareggio ma c’è del rammarico”.

Sul cambio di Milinkovic, spiega: “Perché Sergej fuori? Ha pesato l’ammonizione, in quel momento avevamo la partita in mano e pensavo e credevo di vincerla da un momento all’altro. Avevo paura che potesse prendere il secondo giallo e, restando in 10 uomini, si sarebbe messa male per noi quindi ho tolto lui e Luis Alberto. Inizialmente pensavo di lasciare Luis a fare la mezzala, poi ho cambiato idea”.

Infine, un commento sul suo allontanamento: “Sull’espulsione non è che non volessi lasciare il campo, non avevo capito, poi mi hanno detto che avevo abbandonato l’area tecnica ed è stato giusto allontanarmi. Quindi sono uscito dal campo e mi sono scusato con Calvarese e Banti. Ci tenevo tanto a questa gara e forse c’era un po’ di nervosismo”.

Articolo precedentePremier League: L’Arsenal batte il Bournemouth e rimane al quinto posto
Articolo successivoLiga: Andre Silva manda in estasi il Ramon Sanchez-Pizjuan, Siviglia solo al primo posto

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui