Serie A al via: tutte le curiosità sulla prima giornata

Serie A al via: tutte le curiosità sulla prima giornata

Sta per iniziare la nuova Serie A 2019 – 2020 ed è tanta l’attesa tra i tifosi e gli addetti ai lavori. In attesa di conoscere le probabili formazioni che schiereranno i tecnici della massima serie, andiamo a scoprire quali sono le curiosità sulla prima giornata di campionato.

Non possiamo non partire dalla Juventus, squadra reduce da otto scudetti vinti consecutivamente. La compagine torinese inaugurerà il suo percorso contro il Parma e, stando ai precedenti, per Chiellini e compagni si tratterà di un debutto più che incoraggiante. Infatti finora la Juve ha incrociato i ducali in tre occasioni alla 1ª giornata (1990-91; 2011-12; 2012-13) e ha sempre conquistato la vittoria.

Passando all’Inter, la squadra di Conte dovrà vedersela nella delicata trasferta di Lecce. Infatti la sfida prevista nel 2011/12 venne posticipata a dicembre. La squadra milanese ha un’ottima tradizione con le neopromosse al debutto, infatti dal 1992 risulta imbattuta con 7 vittorie e 2 pareggi.

La Roma dovrà fare attenzione al Genoa. Infatti, se nelle prime quattro occasioni in cui ha sfidato i liguri al debutto è rimasta imbattuta, invece la situazione si è capovolta negli ultimi due precedenti Calendario Serie A, quando sono arrivate ben due sconfitte.

Passiamo proprio al Napoli che non dovrà sottovalutare la Fiorentina, poiché la compagine partenopea non riesce a superare i viola al debutto dal lontano 1950: da quel momento difatti sono arrivate due affermazioni dei toscani e un pareggio nel 2010.

Se la Juventus è infallibile al 1° turno con il Parma, altrettanto si può dire degli emiliani quando esordiscono in casa: negli ultimi 10 precedenti, infatti, non hanno mai perso, ottenendo uno score di 3 vittorie e 7 pareggi.

Tra i precedenti Calendario Serie A ce n’è uno solo che riguarda la gara tra Sassuolo e Torino alla 1ª giornata, e risale al 2013 quando si sono imposti i granata per 2-0.

Sarà la prima volta per Verona-Milan al 3° turno del massimo campionato, mentre Brescia e Cagliari possono vantare un solo precedente al debutto che risulta favorevole ai lombardi che nel 1967 ottennero un successo con il punteggio di 2-1. Anche Atalanta e Spal si sono fronteggiate soltanto una volta in Serie A alla 1ª giornata, ed è stato nel 1954 quando conclusero il match a reti bianche.

Le probabili formazioni

Passiamo, poi, alle probabili formazioni Serie A, utili ai tanti fantallenserieatori che si dilettano col fantacalcio. La Juventus farà visita al Parma con tanti dubbi per Maurizio Sarri. C’è il problema dell’abbondanza in alcuni reparti, duello Danilo-De Sciglio sulla destra, mentre Bonucci potrebbe essere preferito a De Ligt. In attacco certo del posto Ronaldo, con lui potrebbero vedersi Higuain e Douglas Costa, ma c’è molta incertezza.

Queste le probabili formazioni: Parma (4-3-3): Sepe, Laurini, Bruno Alves, Gagliolo, Iacoponi, Hernani, Brugman, Barillà, Karamoh, Inglese, Gervinho. 

Juventus (4-3-3): Szczesny, De Sciglio, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro, Emre Can, Pjanic, Rabiot, Douglas Costa, Higuain, Ronaldo.

Per la prima di campionato il Napoli di Ancelotti punterà sulla squadra che ha concluso la scorsa stagione con un filotto di vittorie, solo Di Lorenzo e Manolas dei nuovi arrivati in campo. In attesa che si integrino i nuovi arrivati, in attacco ci sarà la coppia Insigne-Mertens; non convocati Milik e Lozano.

Fiorentina (4-3-3): Dragowski, Lirola, Milenkovic, Pezzella, Terzic, Pulgar, Badelj, Benassi, Chiesa, Boateng, Sottil.

Napoli (4-4-2): Meret, Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly, Ghoulam, Callejon, Allan, Ruiz, Zielinski, Insigne, Mertens.

Debutta Conte sulla panchina dell’Inter e lo fa contro il Lecce allo stadio Via del Mare. Spazio al 3-5-2 con Lukaku che dovrebbe esordire. Asamoah e Candreva i favoriti sulle corsie laterali mentre in difesa giocheranno D’Ambrosio, de Vrij e Skriniar. In casa Lecce in attesa del nuovo attaccante, spazio a Farias e Lapadula. Mancosu il favorito sulla trequarti mentre Petriccione, Tachtsidis e Shakhov agiranno a centrocampo.

Inter (3-5-2): Handanovic; D’Ambrosio, de Vrij, Skriniar; Candreva, Sensi, Brozovic, Barella, Asamoah; Lautaro, Lukaku.

Lecce (4-3-1-2): Gabriel; Benzar, Rossettini, Dell’Orco, Calderoni; Petriccione, Tachtsidis, Shakhov; Mancosu; Farias, Lapadula.

Altra sfida interessante è quella tra Udinese e Milan. Giampaolo spinge forte sul 4-3-1-2 e sta cercando la giusta quadratura del cerchio. Suso sarà il trequartista, da capire chi affiancherà Piatek: al momento in pole c’è Castillejo, con Calhanoglu provato a centrocampo insieme a Bennacer e Kessie, con Krunic e Paquetà pronti a subentrare dalla panchina.

Udinese (4-3-2-1): Musso, Stryger, Troost-Ekong, Becao, Samir, Fofana, Jajalo, Mandragora, Pussetto, De Paul, Nestorovski.

Milan (4-3-1-2): Donnarumma, Calabria, Musacchio, Romagnoli, Rodriguez, Kessie, Bennacer, Calhanoglu, Suso, Piatek, Castillejo.

Resta aggiornato. Ti invieremo una mail solo per le novità


Non ti preoccupare niente SPAM , lo odiamo quanto te.

About author

Cristiano Abbruzzese
Cristiano Abbruzzese 6528 posts

Giornalista pubblicista dal luglio 2012, è il direttore di EuropaCalcio.it.

View all posts by this author →

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply