[df-subtitle]Il tecnico della Roma su Dzeko: “Abbiamo bisogno del suo apporto e della sua presenza. Ne valuterò le condizioni.”[/df-subtitle]

Alla vigilia di Roma – Sassuolo, l’allenatore della Roma Eusebio Di Francesco ha rilasciato ai microfoni di Sky Sport le seguenti dichiarazioni:

“Credo che Sassuolo sia stato per me un grande trampolino di lancio, ho fatto con loro un grande percorso e ora noto con piacere che stanno tornando a essere una squadra divertente sotto tutti i punti di vista – ha spiegato -. Mio figlio Federico? È cresciuto tantissimo”. 

L’imperativo per domani è vietato sbagliare.
“Il fatto che ci siano tante squadre implicate può darsi che sia un vantaggio in questo momento, noi siamo in ritardo rispetto alle aspettative e per i tanti punti persi per strada e questa è un’occasione assolutamente da non sbagliare e dobbiamo cercare di portare a casa i tre punti per poi avvicinarci alla partita di Parma che sarà un’altra gara in cui è vietato sbagliare perché in questo momento davvero si deve sbagliare il meno possibile”.

Su Edin Dzeko, non ancora al 100%:
“È stato un rischio mettere in campo Dzeko anche solo per un quarto d’ora nell’ultima partita perché aveva fatto un solo allenamento e nulla a campo aperto. Però abbiamo bisogno del suo apporto e della sua presenza, che non sia poi dall’inizio ma anche durante la partita. Per quanto riguarda la prossima, valuterò quelle che sono le sue condizioni e parlerò con lui per capire quali sono le sue sensazioni”.

Futuro a rischio se non si raggiungono i sei punti nei due prossimi incontri di campionato.
“Il fatto di essere in discussione è una pressione che però deve darci grandissime motivazioni, è il nostro lavoro è ovvio che quando i risultati non arrivano dobbiamo capire cosa c’è che non va e cercare di interpretare al meglio quelle che possono essere le soluzioni. Io sono qui per questo per proporre delle soluzioni e per trovare i punti necessari a migliorare la classifica”.

Articolo precedenteRoma, Monchi monitora Thorgan Hazard per giugno
Articolo successivoSampdoria, Quagliarella sempre più blucerchiato: rinnovo fino al 2020

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui