Juventus – Fiorentina 2-1, bianconeri campioni d’Italia per l’ottava volta di fila

Juventus – Fiorentina 2-1, bianconeri campioni d’Italia per l’ottava volta di fila

La Juventus si rialza dopo il ko in Champions e vince lo Scudetto consecutivo numero 8: di Milenkovic, Alex Sandro e Pezzella (autogol) le reti della gara

Allo Stadium una Juventus bruttina doma la Fiorentina e vince l’ottavo Scudetto consecutivo: è record! Nessuna squadra del vecchio continente ci era mai riuscita: quella ad andarci più vicino fu il Lione in Ligue 1, con sette trionfi tra il 2002 e il 2008. Bastava un punto, ne sono arrivati 3. Milenkovic apre le marcature, Chiesa sfiora il raddoppio, Alex Sandro pareggia e l’autogol di Pezzella regala la vittoria ai bianconeri. Record anche per Massimiliano Allegri: è primo tecnico della storia del calcio italiano a vincere cinque Scudetti consecutivi, il sesto della carriera dopo il primo ai tempi del Milan.

 

La Partita

Allegri schiera i titolari compreso Ronaldo che torna dall’inizio in campionato dopo qualche settimana di assenza causa infortunio. Con lui nel tridente ci sono Cuadrado e Bernardeschi. Pjanic in regia. Montella tiene fuori Muriel e da fiducia a Simeone. A destra c’è Mirallas, a sinistra Hancko. Dietro conferma per Ceccherini.

Pronti via e la Fiorentina passa: cross di Chiesa, deviazione di Szczesny ed Emre Can e gol di Milenkovic che scaraventa la palla in rete. 0-1 quando il cronometro segna il 6′ minuto. La Juve fa acqua in difesa e gioca male. Ronaldo chiede un rigore che non c’è e poi, al minuto 34, la Viola sfiora il raddoppio con Chiesa ma il suo destro a giro si stampa sul palo. Eccole qui le sliding doors della partita. Gol sbagliato, gol subito. Minuto 37: angolo di Pjanic, colpo di testa di Alex Sandro e 1-1. Poco dopo i toscani sfiorano il nuovo vantaggio ma per Chiesa oggi non è giornata: botta dal limite con il pallone che sbatte sulla traversa e rimbalza sulla linea, poi Simeone mette alto di testa. Finisce qui il primo tempo sul risultato di 1-1.

La ripresa si apre subito con il vantaggio della Vecchia Signora: gran giocata di Ronaldo sulla destra, cross basso e teso e deviazione vincente di Pezzella che buca il proprio portiere e fa autogol. 2-1. Dopo il vantaggio bianconero i ritmi si abbassano sensibilmente. Poco dopo l’ora di gioco Ronaldo prova a partecipare alla festa ma viene murato. Allo scadere opportunità per la Fiorentina ma Szczesny ferma Dabo che era solo in area. Finisce 2-1 per la Juventus che vola a +20 sul Napoli e vince lo Scudetto numero 35 con 5 giornate d’anticipo. Comincia la festa allo Stadium.

 

Il Tabellino

Juventus (4-3-3): Szczesny; Cancelo, Bonucci, Rugani, Alex Sandro; Emre Can, Pjanic (65′ Bentancur), Matuidi; Cuadrado (86′ De Sciglio), Ronaldo, Bernardeschi (74′ Kean). All. Allegri

Fiorentina (3-5-2): Lafont; Milenkovic, Pezzella, Ceccherini; Chiesa (65′ Muriel), Dabo, Veretout, Benassi (72′ Gerson), Hancko; Simeone, Mirallas (80′ Fernandes). All. Montella.

Gol: 6′ Milenkovic (F), 37′ Alex Sandro (J), 53′ au. Pezzella (F).

Arbitro: Pasqua di Tivoli

Ammonito: 80′ Gerson

Resta aggiornato. Ti invieremo una mail solo per le novità


Non ti preoccupare niente SPAM , lo odiamo quanto te.

About author

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply