Scandalo Lazio – In base a quanto riportato da TuttoMercatoWeb, nell’edizione di oggi “La Gazzetta Dello Sport” ha provato a fare il punto della situazione per quanto riguarda il caso tamponi in casa Lazio.

Nel registro degli indagati risulta esserci il presidente del Cda di Futura Diagnostica, il centro polispecialistico di Avellino a cui si è appoggiata la Lazio. Le ipotesi di reato sono falso, truffa in pubbliche forniture ed epidemia colposa.

Scandalo Lazio – La procura ha richiesto le controanalisi su 95 tamponi sequestrati nelle scorse ore dalla Guardia di Finanza, i quali  dovranno essere di nuovo processati dall’ ospedale Moscati di Avellino.

I tamponi incriminati sono quelli dell’ ultima tornata, ovvero quelli che per Futura Diagnostica erano risultati negativi, ma nei quali poi il Campus Biomedico riscontrò la positività di Immobile, Leiva e Strakosha.

LEGGI ANCHE:

Articolo precedenteJuve parla Morata: “Bianconeri scelta migliore ma non voglio finire qui la carriera”
Articolo successivoLazio parla Reina: “Inzaghi è stato chiaro con me, non penso al ritiro”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui