Sassuolo, De Zerbi parla di Locatelli e Boga: “Con entrambi mi sono scontrato più volte”

L’allenatore del Sassuolo Roberto De Zerbi è uno dei più promettenti del panorama italiano, e lo sta dimostrando anche in questa stagione alla guida dei neroverdi.

SASSUOLO, DE ZERBI PARLA DI LOCATELLI E BOGA

Due dei suoi migliori giocatori sono certamente Manuel Locatelli e Jeremie Boga. Tra gli altri argomenti toccati, ha parlato proprio di loro alla “BoboTv”. Sul canale Twitch di Christian Vieri, con Daniele Adani, Nicola Ventola e Antonio Cassano, De Zerbi è intervenuto come ospite. Queste le sue dichiarazioni sui due calciatori, riportate da Alfredo Pedullà:

“Sono tutti e due giocatori con i quali mi sono scontrato forte, forte, forte. Con Locatelli all’inizio del secondo anno, ma pesante proprio, perché entrambi sono stati dotati di qualità superiori da madre natura. Io ho cercato di dargli un ordine in campo innanzitutto, Boga non sapeva attaccare la profondità e per un attaccante che vuole la palla sui piedi 10 volte su 10, è meglio alternare. Sono migliorati nella testa. Locatelli dovrebbe perdere un po’ la superficialità che ha, ha anche quel briciolo di presunzione che serve. Lui nella sua testa si vede titolare all’Europeo con l’Italia ma non deve essere superficiale. E’ un giocatore di livello mondiale. Boga ha doti tecniche, fisiche, pazzesche ma è troppo timido, è riservato, non chiama la palla in campo, non si impone come un giocatore del suo talento. Adesso ho avuto anche uno scontro con lui e speriamo che serva per aiutarlo. A me piace essere d’aiuto con i giocatori, spero che tra qualche anno possano ricordarmi importante per la loro crescita”.

Sassuolo, De Zerbi

Ha poi parlato anche di Stefano Sensi, centrocampista dell’Inter:

Sensi è un altro giocatore di cui sono innamorato. Io l’ho allenato, quando l’ho preso pensavo fosse un organizzatore di gioco come Xavi e invece lui ha anche qualcosa, stando nei paragoni, di Iniesta. Al primo anno avevo Boateng in attacco, non dà profondità e veniva incontro, lui giocava di prima e ho fatto giocare Sensi e Bourabia mezz’ali, e lui ha anche le caratteristiche della mezz’ala. Il problema in questi ultimi due anni sono gli infortuni. Ha personalità, qualità da vendere. Un ragazzo serissimo, non ha limiti, infortuni permettendo”.

OLTRE A “SASSUOLO, DE ZERBI PARLA DI LOCATELLI E BOGA…”, LEGGI ANCHE:

Intervista Quagliarella: “Ho segnato gol impossibili, come un artista”

Napoli Meret, gli azzurri punteranno sull’ex Spal

Tomori Milan: È già deciso, il difensore verrà riscattato dai rossoneri

Napoli rinnovo Insigne, c’è ancora distanza tra le parti: la situazione

 

 

Articolo precedenteIntervista Quagliarella: “Ho segnato gol impossibili, come un artista”
Articolo successivoRoma, Kumbulla: “Inizio non facile, ma i giallorossi sono stati la scelta giusta”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui