Giovanni Sartori, responsabile dell’area tecnica del Bologna, è intervenuto sul futuro di Thiago Motta e su Zirkzee: le sue parole

Può essere considerato uno dei grandi registi del canovaccio recitato dal grande Bologna ammirato in questa prima parte di stagione. Giovanni Sartori, responsabile dell’area tecnica dei felsinei, ha consegnato nelle sapienti mani di Thiago Motta una squadra costituita da interpreti giovani, freschi atleticamente e intelligenti tatticamente. Il tecnico italo-brasiliano, attraverso un gioco a tratti spumeggiante e propositivo, sta facendo il resto, riuscendo ad esaltare le qualità individuali di calciatori come Zirkzee.

Intervenuto ai microfoni del premio “Maestrelli”, Giovanni Sartori ha parlato della squadra, dello stesso Motta e del numero 9 rossoblù. Ecco un estratto delle sue parole: “Risulterò un pizzico pretenzioso nel pronunciarmi in questi termini, ma ritengo il Bologna la squadra che pratica il miglior calcio in Italia. L’obiettivo primario è sempre quello di esprimere un buon gioco, fare un buon campionato, pensando di partita in partita, cercando di toglierci tante soddisfazioni. Sui singoli, posso affermare di augurarmi che, Thiago Motta, si fermi ancora qui per qualche anno, anche se non lo farà in eterno. Avrà un futuro radioso perché è un grandissimo allenatore”.

Soffermandomi su alcuni singoli, scommetterei sul talento di Ndoye; Zirkzee ha fatto uno scatto mentale e tecnico incredibile negli ultimi quattro mesi. Può arrivare ai massimi livelli: siamo soci col Bayern Monaco, anche se abbiamo creduto in lui quel pizzico in più che ci permette di averlo qui”, ha concluso Sartori.

Oltre all’articolo: “Sartori: “Speriamo di tenere Motta per qualche anno. Zirkzee…”, leggi anche:

Articolo precedenteMilan, Zirkzee il 9 prescelto per la roulette rossonera – ESCLUSIVA
Articolo successivoMourinho, ufficiale l’esonero: il comunicato della Roma

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui