Sarri, tecnico attualmente sulla lista degli svincolati, avrebbe interrotto i colloqui col Siviglia per attendere chiamate dall’Italia

Foto di Stefano D’Offizi

Resta ancora tutta da definire la situazione relativa al futuro di Maurizio Sarri, tecnico attualmente sulla lista degli svincolati in seguito alle dimissioni presentate alla Lazio, appena due mesi fa. Le proposte in giro per l’Europa, certamente, non mancano, ma è in Italia che il tecnico avrebbe ancora intenzione di allenare. Stando a quanto appreso da Sportitalia, il Mister toscano avrebbe informato il Siviglia riguardo la propria volontà di non entrare nei dettagli, propedeutici alla firma di un accordo con il club andaluso, proprio per attendere l’evoluzione delle situazioni sulle più importanti panchine del BelPaese.

Accostato, nelle ultime ore, anche al Torino di Urbano Cairo, con la scadenza contrattuale di Ivan Juric che dovrebbe condurre il tecnico croato lontano dalla Mole, nonché i colloqui con la Fiorentina non ancora così proficui per la chiara intenzione di Rocco Commisso di persuadere Italiano a restare alla guida della viola, Sarri potrebbe aspettare una proposta dal Milan per il post Pioli. Il fronte “Nopetegui” avrebbe rimescolato le carte per l’immediato futuro del Diavolo al punto di considerare l’ex tecnico della Juventus quale possibile outsider per la panchina rossonera.

Il tecnico avrebbe già espresso parere più che positivo per ciò che concerne la conformazione della rosa, giudicata idonea per la proposta di calcio offensivo e delineato sul 4-3-3 attuato dallo stesso allenatore toscano. La profonda fase di stallo dovuta al cambio di strategia su Lopetegui, porterebbe il Milan a considerare il profilo di un tecnico già esperto e vincente come Sarri, il quale avrebbe attualmente lasciato in stand-by le proposte provenienti dal Vecchio Continente.

Oltre all’articolo: “Sarri, in stand-by l’opzione Siviglia: diverse piste italiane ancora percorribili”, leggi anche:

 

  1. Futuro Thiago Motta: Juventus sempre in pole, ma occhio alla Premier e al Porto
Articolo precedenteMeluso, opzione di rinnovo scaduta ieri: termina la storia col Napoli
Articolo successivoGuler: “I patti con Ancelotti sono chiari: vorrei giocare di più, ma il progetto…”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui