Maurizio Sarri, tecnico della Lazio, ha replicato ad alcune domande riguardanti il mercato al termine del match contro la Fiorentina

Foto di Stefano D’Offizi

Sconfitta, dominata in lungo e in largo e sorpassata in classifica, in un match individuato come snodo fondamentale per la rincorsa Champions. Le rivali corrono fortissimo, la Lazio di Maurizio Sarri, al contrario, comincia ad arrancare. La Fiorentina di Italiano ha avuto la meglio su tutto nel posticipo, andato in scena ieri sera, del ventiseiesimo turno di Serie A. Con il quarto posto distante otto punti, potenzialmente nove se l’Atalanta di Gasperini dovesse prevalere sulla prima della classe, l’Inter di Inzaghi, nel recupero in programma domani, a San Siro, la versione biancoceleste dell’ultimo periodo della Lazio è abbastanza sbiadita.

Al termine del match giocatosi al Franchi, Sarri ha tentato di individuare, ai microfoni di Dazn, alcune ragioni per le quali la squadra ha mostrato il lato peggiore di sé e reso altamente al di sotto delle aspettative, non risparmiando una vena polemica nei confronti del mercato condotto dalla società: “Ho notato calciatori molto affaticati, alcuni influenzati e con i subentrati che non sono riusciti a cambiare l’inerzia del match per la stanchezza accumulata in questo periodo. Mercato? Beh, non l’ho certamente condotto io: se indichi un ipotetico calciatore “A” e ti vengono proposte come alternative “C” e “D”, non si può pensare siano stati scelti dal sottoscritto. Siamo messi male per la qualificazione Champions, anche perché non siamo attrezzati per quattro competizioni”, ha concluso Sarri.

Oltre all’articolo: “Sarri al vetriolo: “Mercato? Non l’ho fatto io. Se ne chiedi uno…”, leggi anche:

  1. Pescara, Zeman costretto a lasciare: il suo messaggio
  2. Calendario Atalanta, da Milano (due volte in 72 ore) a Napoli: un mese e mezzo che dirà molto
  3. Verona-Juventus 2-2, il miglior Hellas della stagione: così al Bentegodi
  4. Nizza, Farioli si racconta ad Euro Show
Articolo precedenteManchester City, per De Bruyne ipotesi MLS
Articolo successivoUnited, Ratcliffe guida la rivoluzione del mercato: via Casemiro e…

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui