Sampdoria Roma Fonseca – Domani pomeriggio alle ore 15, la Roma affronterà la Sampdoria dell’ex Claudio Ranieri. Le condizioni meteorologiche non destano preoccupazioni, almeno per il momento. Novità arriveranno nelle prossime ore. Intanto, però, Fonseca è intervenuto in conferenza stampa per analizzare l’avversario di domani.

Le difficoltà.
“Mi aspetto una gara difficile. La Roma ha vinto appena due trasferte nelle ultime dieci a Genova e questo dimostra quanto sia complicato. Hanno cambiato tecnico ed è atteso maltempo”.

Perotti e Florenzi?
“Perotti si è allenato con noi dallo scorso fine settimana. Viaggerà con noi. Anche Florenzi si è allenato ed è disponibile”.

Dzeko.
“Da due giorni ha iniziato ad allenarsi con la maschera insieme alla squadra. Le condizioni non sono quelle ideali. Al termine della rifinitura valuteremo se fare affidamento su di lui”.

Invece Pastore può giocare?
“Si è allenato bene, è motivato e sta crescendo giorno dopo giorno. E’ a disposizione per giocare, se lo riterrò opportuno”

Durante la pausa ci sono stati molti infortuni in Europa. Cosa consiglia?
“In un passato recente avevamo affrontato questa questione e avevo espresso la mia preoccupazione. Tutte le squadre di club hanno giocatori impegnati con le società e in Nazionale. Ogni settimana rileviamo infortuni e soprattutto in questa settimana con le Nazionali. E’ umanamente impossibile giocare così tante partite in così poco tempo. Chi gestisce il calcio dovrebbe riflettere su questo. La mia opinione è questa: ci sono troppe gare e troppe competizioni. Poi anche i calciatori non hanno il tempo di riposare perché ci sono Europei, Mondiali o Coppa d’Africa”.

A causa della squalifica, non sarà in panchina.
“Non ci sarà chiaramente un mio intervento diretto. Potrò intervenire direttamente fino a oggi sul campo. Poi parlerò domani alla squadra in hotel. Ho la massima fiducia in Nuno Campos, perchè con lui non c’è neanche bisogno di parlare”

Il caso Under – Turchia.
“Non rivelerò ciò che è stato detto all’interno dello spogliatoio. Questa mattina mi sono svegliato e leggevo su un quotidiano portoghese che calcio e politica non devono dormire nello stesso letto. Condivido questa frase. Sono due cose ben divise e non devono entrare nella stessa casa”.

La Samp di Ranieri.
“Ranieri è un grande allenatore ed esperto. Cercherà di dare stabilità difensiva alla squadra. Se una squadra non difende bene non ha possibilità di vincere. Mi aspetto una gara complicata contro una squadra compatta. Ci aspetteranno per colpire in contropiede. La nostra squadra è a proprio agio quando ci lasciano l’iniziativa. Mi aspetto anche una gara combattuta”.

Articolo precedenteIbrahimovic: “Io al Napoli riempirei il San Paolo. Conte un grande, mi troverei bene con lui”
Articolo successivoGalluzzo: “Caldara? Dopo Gasperini ha fatto fatica ad inserirsi in meccanismi nuovi” – ESCLUSIVA EC

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui