Sampdoria, parla Caputo – Francesco Caputo, attaccante della Sampdoria, ha rilasciato una lunga intervista ai microfoni de “Il Secolo XIX“, nella quale ha toccato diversi temi riguardanti il mondo blucerchiato.

Queste le sue dichiarazioni:

I miei obiettivi? Salvarci il prima possibile e arrivare a quota 15 gol. Quel 10 sulle spalle è dedicato a mia moglie e a un mio caro amico che non c’è più.

on l’esperienza e il mio passato, gioco sempre a testa alta, provo a trascinare la squadra con l’atteggiamento sul campo, nei momenti duri i più anziani devono farlo. Ci ho messo tanto per ritrovare la A, ora ci sono da 4 anni e voglio restarci più che posso. 

Giampaolo? Col mister sono cambiate le dinamiche tattiche, faccio cose che ho già fatto, sono più a mio agio. E poi ora mi sono ambientato del tutto con famiglia e figli, ho avuto un po’ di problemi extra-calcio all’inizio ma è tutto alle spalle, non voglio alibi, solo salvarci prima possibile. Voglio divertirmi, esultare e fare tanti gol ancora. Ho un triennale, qui sono contento, farà di tutto per restare. Sono già stato all’Entella, la Liguria è quasi la mia seconda terra.

Sampdoria, parla Caputo – Quagliarella? Abbiamo già dimostrato in certe gare che possiamo fare benissimo insieme: può fare gol lui, io, gli altri. Il gol per una punta è importante ma per me non è un’ossessione: se vinciamo e non segno sono felice. Fabio è sempre stato un riferimento, un esempio, ha vinto la classifica cannonieri davanti a Ronaldo, non puoi metterlo in discussione, giocare e allenarsi con lui mi gratifica: è bello provare a fare come lui e condividere questa realtà alla Samp“.

LEGGI ANCHE:

  1. Verona, Simeone: “Qui per fermarmi, ambiente stupendo. Il mister ha tanti meriti”
  2. Ribery: “Importante la passione, poi vediamo. Champions, Vlahovic…”
  3. Verona a forza quattro, battuta l’Udinese: l’analisi dal Bentegodi
  4. Inter-Milan, Pioli: “Importanti i duelli, Giroud di livello internazionale. Hernandez, Kessie, Ibra…”
  5. Torino, Bremer rinnova: brasiliano grato al mondo granata
  6. Juventus, Vlahovic: “Grazie Fiorentina. Qui scelta facile, combattere, vincere, non mollare”
  7. Everton, Lampard nuovo manager, ufficiale. Info e prime parole
Articolo precedenteVenezia, Zanetti e lo screzio con Henry: “ha sbagliato in campo, io fuori”
Articolo successivoJuve, la madre di Rabiot: “Critiche? Non ha nulla da dimostrare. In Italia…”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui