Il Milan doveva vincere per riprendere la corsa verso la Champions e per dimostrare che il ko nel derby era ormai superato. I tre punti, invece, restano a Genova e se li tiene stretti una Samp che può continuare a sognare l’Europa grazie alla quarta vittoria nelle ultime 5 gare. Partita tatticamente perfetta degli uomini di Giampaolo che aggrediscono fin da subito i rossoneri non facendoli respirare. Defrel segna subito, Quagliarella centra la traversa, Audero salva su Suso. Milan in affanno e domani la Roma può accorciare.

 

La Partita

Giampaolo recupera Vieira e lo schiera subito in cabina di regia con Praet che resta nel suo ruolo naturale. Ramirez trequartista dietro a Quagliarella e Defrel. Sulla corsia difensiva di destra c’è Sala. Gattuso si presenta con una sorpresa. Se l’esclusione di Kessiè era prevedibile, non lo era quella di Paquetà che si accomoda in panchina per la prima volta. Al loro posto ci sono Biglia e Castillejo con Calhanoglu che arretra a centrocampo. Per il resto tutto confermato.

Pronti via e la Samp passa: disimpegno sbagliato di Donnarumma che rinvia sui piedi di Defrel che non può sbagliare. 1-0 quando il cronometro segna 36 secondi di gara. Inizio da horror per il Milan che soffre maledettamente la pressione degli uomini di Giampaolo. Nel primo quarto d’ora ci prova due volte Quagliarella ma in queste occasioni si fa trovare pronto Donnarumma. Al 20′ altro errore in uscita dei rossoneri, stavolta con Musacchio, che rinvia addosso a Quagliarella. Per sua fortuna, però, la Samp non ne approfitta. Dopo 25 minuti in totale apnea, gli uomini di Gattuso si affacciano nella metà campo avversaria e sfiorano il gol. Azione prolungata con il pallone che arriva a Suso sulla destra: lo spagnolo dalla sua mattonella fa partire un sinistro a giro basso ma Audero si supera e devia in angolo. Poi di nuovo Doria: Linetty sdradica un pallone a Bakayoko e lancia Quagliarella: il numero 27 però apre troppo il piattone e manda a lato. In pieno recupero, poi, occasione Milan: cross di Suso dalla destra per Musacchio che controlla e calcia benissimo, ma il suo tiro esce di pochissimo dopo una deviazione. Finisce 1-0 per i blucerchiati un bel primo tempo. Risultato giusto.

La ripresa si apre con un cambio nelle fila del Milan: fuori un pessimo Rodríguez e dentro Conti con Calabria che si sposta sull’out di sinistra. Ma la musica non cambia e a sfiorare il raddoppio sono ancora i blucerchiati. Cross perfetto dalla trequarti di Murru per Defrel che si coordina e prova la volèe di destro con la palla che termina di poco alta sulla traversa. Poco dopo risponde il Milan con Suso che scappa via sulla destra e tenta il tiro che viene deviato da Colley ed esce di pochissimo. Sul corner successivo, Bakayoko trova il pareggio ma Orsato ferma tutto per fallo su Audero. Si resta, quindi, sull’1-0 Samp. Gattuso inserisce anche Cutrone ma è sempre la Samp a fare la partita e a flirtare col raddoppio. Minuto 73: Quagliarella si porta il pallone sul destro e calcia, traversa piena dopo una deviazione. Minuto 80: Defrel si invola e arriva davanti a Donnarumma che però lo ipnotizza a tu per tu. Finale incandescente. Gattuso protesta per un rigore non fischiato su Piatek, poi poco dopo lo stesso polacco di testa conclude centralmente tra le braccia di Audero. Finisce 1-0 per la Samp grazie alla rete di Defrel su errore clamoroso di Donnarumma. Risultato giusto: la Samp tiene vivo il sogno europeo, il Milan non si rialza dopo il derby.

 

Il Tabellino

Sampdoria (4-3-1-2): Audero; Sala, Andersen, Colley, Murru; Praet, Ronaldo Vieira (79′ Jankto), Linetty; Ramirez (66′ Saponara); Quagliarella (87′ Gabbiadini), Defrel. Allenatore: Giampaolo.

Milan (4-3-3): G. Donnarumma; Calabria, Musacchio, Romagnoli, Rodriguez (46′ Conti); Biglia (71′ Paquetà), Bakayoko, Calhanoglu; Suso (64′ Cutrone), Piatek, Castillejo. Allenatore: Gattuso.

Arbitro: Orsato di Schio.

Gol: 1′ Defrel

Ammoniti: Ronaldo Vieira, Praet (S); Suso, Castillejo, Bakayoko, Musacchio (M).

Articolo precedentePremier League: Il City batte il Fulham, lo United piega il Watford di misura
Articolo successivoSerie A, Sampdoria – Milan 1-0, Leonardo: “Due rigori negati!”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui