SAMPDORIA GENOA RISULTATO Il 121esimo Derby della Lanterna si decide nel primo tempo: al gol di Jankto ha risposto Scamacca.
E’ stata una bella gara giocata bene da ambo le formazioni, con diverse e nitide occasioni. Maran pone fine al ciclo di tre vittorie consecutive dei blucerchiati, portando così a casa un punto importante per i rossoblù.

Genoa che torna al gol dopo tre gare senza segnare, primo urrà in A per Scamacca. Genoa che si porta a cinque punti in classifica, Sampdoria all’ottavo posto con dieci punti.

Secondo derby di fila senza la presenza dei tifosi sugli spalti e delle coreografie, il fascino della stracittadina genovese perde uno dei momenti più attesi, causa Covid  19 che sta penalizzando non poco anche i botteghini delle squadre.

Maran cambia modulo e si affida al 4 3 2 1, prima volta con la difesa a quattro e prima volta con la presenza di Zajc dietro le punte Scamacca e Pandev. In mezzo il giovane Rovella coadiuvato da Badelj e Lerager.

Per il tecnico blucerchiato nessuna novità, formazione come da previsione della vigilia con il duo Ramirez Quaglierella in avanti

SAMPDORIA GENOA RISULTATO La prima occasione è di marca rossoblù al 4′ con il tiro di Pandev dal limite che finisce a lato
Al primo tiro in porta della partita passa in vantaggio la Sampdoria con un bel sinistro a giro da parte di Jankto al 22esimo. Male Criscito nella circostanza che si fa puntare e saltare dall’ex Udinese. Sul gol di registra però una trattenuta di Tonelli su Pandev nella metà campo blucerchiata non visto dal direttore di gara.

SAMPDORIA GENOA RISULTATO Il Grifone non cede e prima sfiora il gol del pareggio con un colpo di testa di Zapata, miracolo di Audero che respinge la sfera, poi Scamacca gonfia la rete con un gol da attaccante vero: riceve la palla, si gira e di prima intenzione spedisce in porta. Terzo gol per l’attaccante rossoblù, considerati i due di Coppia Italia contro il Catanzaro e primo in campionato.

SAMPDORIA GENOA RISULTATO E’ ancora il Genoa ad andare vicinissimo al gol al 40esimo: Berezsynski perde l’attimo, Zajc ne approfitta e serve subito Scamacca, che scambia con Rovella, ma il tiro del giovane centrocampista termina di un niente a lato.
Poi è Pandev che da posizione defilata tira a botta sicura prendendo Bereszynski che devia in angolo.

Finisce 1 a 1 il primo tempo, bel derby giocato da ambo le parti e con diverse occasioni: tiri e possesso palla uguali per Sampdoria e Genoa, cresce però il Grifone nel finale che si avvicina più volte all’area di rigore blucerchiata sfiorando il gol

Nella ripresa subito Genoa pericoloso al 4′: bella combinazione Scamacca Pandev dal limite, conclusione di Pandev parata senza problemi da Audero.

Ranieri prova a ridisegnare la squadra per ottenere maggior dinamismo in attacco al 20esimo: fuori Ramirez Quagliarella ed Ekdal, dentro rispettivamente Verre Keità Balde e Silva.

Ma è il Genoa ad affacciarsi dalle parto di Audero con una bell’azione di Pandev che ruba palla a metà campo, serve Scamacca ma la conclusione dell’ex Ascoli termina alta.

La Sampdoria risponde presente, prima fiammata per Keita Balde il cui tiro potente termina sul palo su deviazione provvidenziale da parte di Perin al 26esimo.

Primi cambi per Maran alla mezz’ora, fuori Scamacca dentro Pjaca, poi è il turno di Behrami che prende il posto di Badelj
Poi è il turno di Candreva che entra al posto di Damsgaard.

Al 33’esimo grossa occasione Keita Balde che ruba palla a Goldaniga, per fortuna del Grifone il tiro dell’ex Lazio è parato senza problemi da Perin.

Il Genoa non demorde e ha l’occasione qualche minuto d’oro sui piedi di Pjaca, ma l’ex Fiorentina spreca tutto calciando debolmente a Pandev anzichè tirare in porta.

Pjaca si fa riscattare al 38’esimo su assist di Pandev, conclusione parata senza problemi da Audero.

Le due squadre si annullano fino al termine dei 90′ regolamentari più recupero, finisce 0 a o il derby della Lanterna.

IL TABELLINO DELLA PARTITA

SAMPDORIA 1
GENOA 1
Reti: 22′ pt Jankto, 28′ Scamacca
SAMPDORIA (4-4-2): Audero; Bereszynski, Tonelli, Yoshida, Augello; Jankto (38′ st Leris), Ekdal (20′ st Silva), Thorsby, Damsgaard (28′ st Candreva); Ramirez (20′ st Verre), Quagliarella (20′ st Keita Balde). A disposizione: Ravaglia, Letica, Colley, Askildsen, Regini, La Gumina, Ferrari. Allenatore: Claudio Ranieri.
GENOA (4-3-1-2): Perin; Biraschi, Goldaniga, Zapata, Criscito (31′ st Pellegrini); Rovella, Badelj (27′ st Behrami), Lerager (40′ st Radovanovic); Zajc (40′ st Melegoni); Pandev, Scamacca (27′ st Pjaca). A disposizione: Marchetti, Paleari, Bani, Ghiglione, Destro, Masiello, Parigini. Allenatore: Rolando Maran.
Arbitro: La Penna
Note: corner 7-4 Sampdoria, ammoniti Quagliarella, Goldaniga, Thorsby, Ekdal, Jankto, Bereszynski

 

LEGGI ANCHE:

Benevento, Inzaghi: “Verona grande squadra, complimenti a Juric”

Bologna-Cagliari, al Dall’Ara non ci si annoia: così il match

Inter-Parma, Conte: “Sbagliamo troppo, serve più cattiveria e determinazione”

Inter-Parma, Marotta: “Bisogna utilizzare il Var, serve più comunicazione e confronto”

Crotone-Atalanta, Stroppa: “Atalanta forte, tenuto botta ma si poteva pareggiare”

Crotone-Atalanta, Gasperini: “Rammarico non averla chiusa, ora il Liverpool”

Articolo precedenteSetien su Messi: “Calciatore non semplice da gestire”
Articolo successivoRoma Fiorentina 2-0 Spinazzola e Pedro piegano la viola

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui