Dia, centravanti della Salernitana, è ormai un separato in casa in seguito agli attriti estivi riguardo la mancata cessione: Iervolino…

Quello tra Boulaye Dia e la Salernitana è stato il classico amore passeggero, scoppiato in un attimo, travolgente nei primi mesi e ormai destinato alla fine dopo un anno, o poco più. La stagione dei record, la scorsa, fatta registrare dall’ex centravanti del Villarreal, in virtù delle 16 reti realizzate, potrebbe restare un lontano ricordo già dal prossimo gennaio. Al momento, è già un ricordo nei numeri: con appena quattro reti, due delle quali nella stessa partita, contro il Cagliari, Dia non sta apportando il proprio contributo fondamentale analogamente quanto successo nel 2022/2023, stagione in cui si è rivelato quasi un’ancora per la salvezza della squadra.

Una vera magagna per Filippo Inzaghi, ex tecnico e centravanti del Milan, il quale non può puntare sul centravanti senegalese, assolutamente decisivo per finalizzare la mole di gioco prodotta dai granata, sempre più fanalino di coda di questa Serie A. La rete realizzata al Sassuolo, dovrebbe rappresentare il classico degli ultimi sussulti di una storia che si protrae ormai da quest’estate, quando il centravanti si aspettava una cessione mai preventivata dalla stessa Salernitana. La situazione, però, sta nettamente cambiando: secondo quanto appreso dal portale Tuttosalernitana, il ventisettenne sarebbe stato indicato dal Presidente Iervolino come primo sacrificato sull’altare del bilancio, in relazione al valore di mercato del centravanti senegalese.

Salernitana-Dia, avventura agli sgoccioli: a gennaio sarà addio

La società granata, una volta ceduto e assecondato le idee dello stesso Dia, desideroso di voltare pagina già in estate, potrebbe rinforzare la squadra con alcuni innesti per mantenere la categoria. Secondo quanto riportato, i primi nomi sulla lista sarebbero quelli di Nicolussi Caviglia, centrocampista della Juventus e Zortea, esterno in uscita dall’Atalanta. Prima, però, ci sarà da porre la parole fine ad un amore sbocciato all’improvviso e durato appena qualche mese: quello tra Boulaye Dia e la Salernitana.

Articolo precedenteSpalletti: “Faccio il mio lavoro, non cerco consensi. La maglia azzurra va onorata”
Articolo successivoSuper Sommer, l’eroe che vigila sulla Milano nerazzurra

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui