Le ultime speranze di ritrovare ancora in vita Emiliano Sala sono del tutto svanite. Le autorità britanniche hanno infatti rivelato che il cadavere rinvenuto circa trentasei ore fa all’interno dell’aereo rinvenuto nelle acque del canale della Manica appartiene proprio all’ex attaccante del Nantes, che in quel momento – ovvero lo scorso 21 gennaio – era in viaggio verso Cardiff per approdare nell’omonima squadra di Premier League che lo aveva appena ingaggiato dal club francese.

Le stesse autorità hanno già contattato la famiglia di Sala per consegnare i resti del giocatore, che aveva solamente 28 anni, del Nantes ai suoi cari e permettere a loro di organizzare le onoranze funebri il prima possibile.

Articolo precedenteLazio-Empoli 1-0, Iachini: “Persi punti per errori individuali. Dobbiamo crescere”
Articolo successivoFontana: “Pioli e Ancelotti filosofie simili. Muriel innesto giusto, su Hamsik…” ESCLUSIVA EC

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui