Sacchi: ”Rivoluzione in A. Fiorentina, Napoli, Sassuolo, Empoli portano avanti le loro idee”

"Per la prima volta il campionato di Serie A esce da una dittatura tattica''

Arrigo Sacchi ha rilasciato un’intervista a La Gazzetta dello Sport sottolineando la validità tattica nel calcio del collettivo a discapito delle individualità. L’ex ct della Nazionale italiana mette in risalto che  ora possiamo ammirare squadre che mettono davanti a tutto il gioco. Queste le sue parole:

“Per la prima volta il campionato di Serie A esce da una dittatura tattica, è una vera e propria rivoluzione. Noi, che abbiamo sempre praticato un calcio difensivo, prudente, figlio delle individualità più che del collettivo, ora possiamo ammirare squadre che mettono davanti a tutto il gioco. Questo è il motivo della mia soddisfazione.

Fiorentina, Napoli, Sassuolo, Empoli. Con mezzi diversi portano avanti le loro idee e cercano di imporle agli avversari. Questo, per noi italiani, è rivoluzionario. E i tifosi lo stanno capendo.

Complimenti al presidente De Laurentiis che ha preso un allenatore semisconosciuto e gli ha dato fiducia. Seconda cosa: Sarri sta dimostrando che con il gioco si migliorano anche le prestazioni dei singoli. Penso a Ghoulam, Koulibaly, Albiol, Hamsik, ma anche a Insigne e a Higuain. Mai hanno avuto una stagione tanto positiva.

Corsa Scudetto? Inter e Juve hanno più possibilità, lo dice la storia. In due hanno vinto quasi 50 scudetti, mentre Fiorentina e Napoli sono a quota 4. E poi hanno speso di più, e alla lunga gli investimenti contano. Io, tuttavia, dico che una ventata di novità farebbe bene al calcio italiano”.

Resta aggiornato. Ti invieremo una mail solo per le novità


Non ti preoccupare niente SPAM , lo odiamo quanto te.

About author

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply