[df-subtitle]Altra serata indimenticabile a questo mondiale, l’Argentina con un gol nel finale vola agli ottavi dove incontrerà la Francia, nell’altra partita terza vittoria su tre per la Croazia che incontrerà la Danimarca[/df-subtitle]Di sicuro è la Partita di questa terza e ultima giornata dei gironi di Russia 2018. Nigeria-Argentina segna il destino di tutta una nazione, un popolo e anche di Leo Messi, criticato ai limiti dell’inverosimile. L’Argentina di Sampaoli, dopo aver passato i 5 giorni fra i peggiori della loro storia calcistica, manda in campo i due grandi esclusi della partita contro la Croazia, Banega e Di Maria e sceglie anche Higuain al posto di Aguero dal primo minuto.

7′ ci prova Tagliafico, fuori.
8′ È il turno di Musa, il cannoniere di tutti i tempi della Nigeria al Mondiale, tiro alto.
13′ Invenzione geniale di Banega che con un assist lancia Messi davanti al portiere, stop meraviglioso di coscia della Pulga che si aggiusta la palla e con un tiro imparabile buca il portiere: 1-0 per l’Argentina.
26′ Stavolta l’assist geniale è di Messi, Higuain è solo davanti al portiere, ma nulla di fatto.
32′ Ancora assist di Banega, Di Maria lanciato a rete viene atterrato: calcio di punizione da buona posizione.
33′ Sul calcio di punizione, Messi colpisce il palo, la Nigeria è ancora in partita.
38′ Combinazione nello stretto Higuain-Messi, palla a Di Maria, ma il suo tiro viene murato.

Il primo tempo si chiude sull’1-0 per l’Argentina,  trascinata da Banega, Messi e Di Maria, con un Higuain volenteroso, ma impreciso, male Mascherano. La Nigeria non tira mai in porta, ma il risultato la tiene ancora in partita. Al momento Albiceleste qualificata, l’Islanda in tutti i modi ci sta provando contro la Croazia, ma il risultato la inchioda sullo 0-0.

48′ Sciocchezza di Mascherano in area di rigore: penalty per la Nigeria.
49′ Con grande freddezza Moses realizza 1-1 Nigeria al momento qualificata, Argentina all’inferno.
70′ L’Argentina accusa il colpo e non riesce a creare nessun tipo di occasione, la Nigeria invece si distende bene e con Ndidi prova il tiro da fuori dopo una bella azione, palla alta.
Nel frattempo nell’altro campo al gol del vantaggio di Badelj, pareggia Sigurdsson che stavolta non sbagliail rigore, 1-1 Islanda-Croazia, nordeuropei di nuovo in corsa.
74′ Cross in mezzo della Nigeria, Rojo tocca di mano, Ighalo spara fuori da buona posizione sul rimpallo. Controllo al VAR non è rigore!
80′ Grandissima occasione per l’Argentina, ma un Higuain spento nella ripresa come tutti i suoi compagni manda fuori da buona posizione.
83′ Di nuovo bella occasione per Ighalo, ma è bravissimo Armani a opporsi col corpo al tiro ravvicinato dell’ex Udinese e Cesena.
84′ Punizione di Etebo, fuori di poco.
86′ L’Argentina ci prova con le ultime forze, cross in mezzo di Mercado, Rojo anticipa Moses e mette la palla nell’angolino, Uzoho battuto Argentina di nuovo in paradiso.
Nel frattempo nell’altra partita è l’interista Perisic a siglare il definitivo 2-1 che elimina l’Islanda e manda la Croazia a punteggio pieno, impresa sin’ora riuscita solo all’Uruguay.

La partita si conclude dopo 5 minuti di recupero, l’Argentina soffre, ma nel finale con un gol di Rojo si riaccende e conquista gli ottavi di finale regalandosi la Francia in un match – in programma sabato alle ore 16 – che sarà assolutamente da non perdere. La Croazia invece incontrerà la Danimarca.

Articolo precedenteBrasile, Tite risponde a Capello: “Su Neymar era rigore”
Articolo successivoUFFICIALE, Borussia Dortmund arriva Abdou Diallo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui