Rui Patricio si presenta alla Roma: “Orgoglioso della chiamata di Mourinho. Un onore di essere qui”

Dopo settimane di attesa si erano finalmente rotti gli indugi su Rui Patricio, quando il portiere sbarcò a Roma e mise fine alla questione legata al suo passaggio in giallorosso. Ieri invece, il portoghese si è presentato ai suoi nuovi tifosi.

RUI PATRICIO SI PRESENTA: “HO SCELTO LA ROMA ANCHE PER MOURINHO”

L’ex Wolverhampton ha toccato diversi temi in conferenza, tra i quali i motivi della scelta di approdare alla Roma, con il connazionale José Mourinho che lo ha fortemente corteggiato. Queste le sue parole, riportate da Sky Sport:

 “Sono molto orgoglioso della chiamata della Roma e dell’interesse mostrato nei miei confronti. Tutti conoscono la grandezza di questo club e per quali titoli lotta sempre. È un grande orgoglio rappresentare questa squadra. Sono venuto qui per dare il mio contributo e aiutare la squadra a raggiungere i propri obiettivi. Da parte mia prometto il massimo impegno: cercherò di ambientarmi il prima possibile alla squadra e al calcio italiano”. 

Rui Patricio ha poi parlato dei suoi primi giorni in giallorosso e delle richieste di Mourinho:

“I primi giorni sono andati benissimo: mi sono sentito accolto da tutti. Sono venuto qui molto motivato e desideroso di lavorare e crescere ogni giorno. Tutti i calciatori quando vanno in una nuova piazza vanno per fare il loro meglio e per cercare di raggiungere e mantenere le aspettative. Mi alleno con la squadra da qualche giorno e mi sto integrando e adattando alle richieste dello staff: mi sento già motivato”.

Sul gioco dal basso:

“Per un portiere è importante lavorare su ogni aspetto: anche il gioco con i piedi. È importante recepire le idee dell’allenatore: questo vale per tutti i calciatori. Prima si recepiscono queste indicazioni, meglio è per il collettivo. Noi portieri dobbiamo lavorare ogni giorno sia con i piedi che con le mani. E nel mio caso anche con le parole: sto già iniziando a imparare le prime parole chiave. Fondamentale sarà comunicare con i difensori”.

Rui Patricio Roma

Infine, sul suo nuovo allenatore:

“È evidente che quando ho accettato di venire alla Roma era per l’importanza e la dimensione della squadra, ma anche perché conoscevo l’allenatore. Per me è un onore essere allenato da Mourinho“.

LEGGI ANCHE, PER ESEMPIO:

Mercato Milan, il punto su Kaio Jorge: può arrivare solo alle condizioni dei rossoneri

Juventus, Cristiano Ronaldo atteso a Torino: l’ agenda dei bianconeri

Vincenzo Ruocco al Pontedera, è ufficiale. Ecco i dettagli dell’operazione

Articolo precedenteMercato Milan, il punto su Kaio Jorge: può arrivare solo alle condizioni dei rossoneri
Articolo successivoMilan, Bennacer e l’operazione riscatto. Il numero 4 deve riprendere il centrocampo rossonero

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui