[df-subtitle]La difesa dell’attaccante e del suo agente[/df-subtitle]

Come un fulmine al ciel sereno è arrivata quest’oggi la notizia della positività ai test antidoping dell’ormai ex attaccante del Genoa Giuseppe Rossi, risalente al match tra i rossoblu e il Benevento  il 12 maggio scorso.

L’attaccante però non ci sta e in serata si è difeso attraverso una nota congiunta con il suo agente Andrea Pastorello diffusa dall’Ansa: “Sono sempre stato pulito, questo è un evidente caso da archiviazione: la positività è fondata ragionevolmente su un’involontaria contaminazione alimentare”.

Articolo precedenteIcardi-D’Ambrosio: l’Inter supera la Fiorentina
Articolo successivoFiorentina, Pioli: “Arbitraggio non equo”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui