Ronaldo Shock – Cristiano Ronaldo aveva promesso che avrebbe parlato di questo suo difficile periodo tra le fila del Manchester United e lo ha fatto decisamente senza peli sulla lingua. Il fenomeno portoghese, infatti, ha rotto il silenzio sulla vicenda legata ai “Red Devils” e lo ha fatto rilasciando alcune, pesantissime, dichiarazioni ai microfoni del “Sun“.

Ronaldo Shock – Ecco le sue incredibili dichiarazioni:

“Il Manchester United ha cercato di forzare la mia cessione. E non sto parlando solo dell’allenatore, ma tutte le componenti del club. Mi sono sentito tradito, mi hanno reso una pecora nera. Ho avuto la percezione che la maggior parte delle persone non mi volesse più al Manchester United, non solo in questa stagione ma anche nella passata. Non rispetto ten Hag, così come lui non ha rispettato me. Questo è il periodo più difficile della mia vita”. 

“Quando ho deciso di tornare al Manchester United, ho seguito il mio cuore. Ho chiamato Ferguson e mi ha detto: ‘Sarebbe impossibile per te andare al Manchester City’. E io ho detto: ‘Ok, capo’”.

“Dopo Sir Alex Ferguson non c’è stata alcuna crescita nel club, i progressi sono stati pari allo zero. Un aspetto importante è stato come lo United ha esonerato Solskjaer, per prendere un ds come Rangnick. Ed è una cosa che nessuno ha capito: non è mai stato un allenatore, e la cosa ha sorpreso non solo me, ma tutto il mondo”.

“Non so perché Rooney mi critica così tanto, probabilmente perché ha terminato la sua carriera e io gioco ancora ad alti livelli. Non ho intenzione di dire che sto meglio di lui. Che è vero…”.

Articolo precedenteNuove ombre. AIA, che botta
Articolo successivoMarotta su Dzeko: “merita il rinnovo. Inter guarita…”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui