Ronaldinho ai domiciliari: “Giochiamo a calcio in Hotel, è dura, ma…”

Ronaldinho ai domiciliari: “Giochiamo a calcio in Hotel, è dura, ma…”

Ronaldinho domiciliari – Dopo essere arrestato per un caso relativo a un passaporto falso, il fuoriclasse Ronaldinho è ancora in Paraguay in un Hotel di Asuncion dove è bloccato agli arresti domiciliari.

Nei primi giorni di Marzo, Ronaldinho insieme a Roberto de Assis, fratello e procuratore, erano entrati in Paraguay con dei passaporti falsi: ufficialmente per fare da testminial a un programma di assistenza sanitaria gratuita per bambini. I due si sono ritrovati in mezzo a una storia particolare: prima scagionati, poi accusati nuovamente e in Brasile, come riporta il Corriere della Sera: «Erano in tanti a chiedersi perché utilizzare un passaporto falso quando basta la carta d’identità per entrare in Paraguay. Invece, altri erano rimasti spiazzati dalla teoria rilanciata dal giornale paraguaiano ABC Color che, all’epoca dei fatti, aveva parlato di «una presunta accusa di riciclaggio» nei confronti di Ronaldinho, Roberto e dell’imprenditrice locale Dalia Lopez».

Mundo Deportivo, storico quotidiano in lingua spagnola di Barcelona, lo ha raggiunto per intervistarlo. Questi sono alcuni dei passaggi più significativi dell’intervista a Ronaldinho:

«Qui all’Hotel Palmaroga dove sono confinato mi trattano benissimo. Abbiamo tutto, siamo tranquilli e qualsiasi cosa ci serva cercano di trovarla nella maniera più semplice possibile. Sono mesi particolari fino adesso. La gente a casa può immaginare cosa significhi non poter fare quello a cui non si è abituati. Credo che vivere questa esperienza così complicata rimarrà per sempre in tutti noi. Non è sempre stato facile, però ho cercato di rimanere allegro facendo quello che so fare meglio: giocare a calcio. Divento triste solo quando non posso far felice le persone. Ma per fortuna ho avuto pochi infortuni in 20 anni di carriera. Possiamo fare sport quasi tutti i giorni. Abbiamo una palestra dove possiamo lavorare e una sala che ci hanno adattato per giocare a calcio».

Resta aggiornato. Ti invieremo una mail solo per le novità


Non ti preoccupare niente SPAM , lo odiamo quanto te.


Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /home/europac3/public_html/wp-content/themes/trendyblog-theme/includes/single/post-tags-categories.php on line 7

About author

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply