Luka Romero, calciatore prelevato dal Milan in estate mediante la formula a parametro zero, avrebbe ricevuto un’offerta dal Boca Juniors

Ottantaquattro minuti giocati in campionato, quarantacinque dei quali in una sola uscita, nel corso della trasferta di Napoli; poi, il nulla, o quasi. I primi sei mesi dell’esperienza di Luka Romero con la maglia rossonera sulle spalle possono essere riassunti in due righe, con l’argentino chiuso dal tandem PulisicChukwueze e penalizzato dal modulo a tre proposto più volte da Pioli in stagione, a gara in corso. L’unica nota di merito del giovane argentino, fino a questo momento, riguarda la tenuta fisica: il classe 2004 è uno dei pochissimi superstiti delle grave emergenza infortuni che attanaglia la rosa del Milan da agosto.

Nel corso della sessione invernale, secondo quanto anticipato da calciomercato.com e confermato dal nonno dello stesso Romero, le strade del diciannovenne e del Diavolo potrebbero separarsi in favore di un ritorno in Patria. Il Boca Juniors avrebbe ufficialmente contattato la dirigenza rossonera per proporre un prestito annuale, con l’attaccante che avrebbe già fornito il proprio assenso alla proposta. Al momento, dunque, l’ipotesi relativa ad un futuro al Como sarebbe calata drasticamente per via del rifiuto dell’ex Lazio di giocare Serie B. Secondo quanto appreso da altre fonti, inoltre, gli Xeneizes potrebbero riscattare il cartellino del numero 18 per circa 2,5 milioni di euro, cifra che consentirebbe al club rossonero di iscrivere una plusvalenza a bilancio. La proposta degli argentini riscriverebbe il futuro di Luka Romero, già propenso ad accettare l’offerta del Boca.

Oltre all’articolo: “Romero, inserimento del Boca Juniors: giocatore convinto”, leggi anche:

  1. Neuhaus, il nuovo nome per la mediana della Lazio: la formula
  2. Milan, salta l’affare Popovic. Ecco i motivi
  3. Verona, Setti richiesto dai tifosi: tempo di chiarimenti
  4. UFFICIALE Bonucci al Fenerbahce: il comunicato
Articolo precedenteOsimhen: “Buon rapporto con il presidente De Laurentiis, è importante. La Premier…”
Articolo successivoSoyuncu, niente Roma: è ad un passo da un Fenerbahce scatenato

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui