[df-subtitle]Romagnoli: “Le maggiori responsabilità mi danno più motivazioni che pressione, ne sono orgoglioso”[/df-subtitle]

Intervistato da “La Repubblica“, Alessio Romagnoli, capitano del Milan, suona la carica in vista della stracittadina di domenica sera, che vedrà i rossoneri sfidare l’Inter.

Così il difensore della squadra di Gattuso: “Il derby di domenica è anche uno scontro diretto per la Champions. Credo sia il derby più tecnico degli ultimi anni. L’Inter ha più esperienza e fa la Champions. Noi abbiamo più ambizioni delle scorse stagioni. Siamo poco dietro in classifica, dobbiamo abituarci a rimanere il più in alto possibile. Gattuso ci sprona a non accontentarci: abbiamo fiducia in lui, è sempre stato dalla nostra parte. Cosa servirà domenica? Spensieratezza. Rabbia sportiva. Personalità. Non avere paura. Fare il nostro gioco, l’azione che parte dal basso. Subire il meno possibile. Giocare per vincere. Icardi-Higuain? Tra i migliori al mondo. Higuain ha fatto più gol. Icardi in area è a casa sua: vietato distrarsi sui cross“.

Prosegue: “Il ruolo di capitano? Le maggiori responsabilità mi danno più motivazioni che pressione. Ne sono orgoglioso. Sta a me essere all’altezza. Voglio giocare tanti anni qui e vincere. Contro il Milan debuttai in A. Ripensandoci, forse c’era il Milan nel mio destino. Non l’avrei mai detto. Milano mi piace. Mi manca solo il mare di Nettuno. Magari appenderò un quadro in camera“.

Poi sul rinnovo: “Perché ho rinnovato fino al 2022? Sto bene coi compagni, con Gattuso, coi tifosi. Offerte dalla Premier? Mi fa piacere, ma qui mi sento a casa mia. Il Milan tornerà a vincere, è un club solido. Lotterà per la Champions e per andare avanti in Europa League. Cosa è cambiato? Prima la proprietà era esposta a tanti rischi e voci. C’è voglia di investire, Maldini e Leonardo ci trasmettono serenità. Conoscono il mondo Milan. E sul campo abbiamo un anno in più di esperienza dei nostri giovani. E nuovi giocatori importanti. Champions? La voglio giocare al più presto col Milan“.

Articolo precedenteUdinese – Napoli: precedenti e statistiche
Articolo successivoFiorentina, Chiesa: “Io valgo 60 milioni? Esagerato. Kakà il mio idolo”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui