ROMA VERETOUT – Intervistato da “Onzemondial.com“, Jordan Veretout parla della stagione appena conclusa e dei suoi obiettivi futuri. Il mediano ha appena concluso la sua seconda annata alla Roma.

Queste le sue parole: “Il club ha cambiato proprietari, hanno grandi ambizioni. Il loro progetto sta iniziando a prendere forma. Con una proprietà nuova non si può cambiare tutto dall’oggi al domani, il miglioramento sarà graduale. Non si può passare dal quinto posto al primo in un campionato solo. La Roma tornerà grande, è solo questione di tempo e non credo ne manchi molto“.

ROMA VERETOUT

ROMA VERETOUT – Prosegue: “Io successore di Totti nei rigori? No, Totti è a parte. Qui a Roma è una leggenda vivente, nessuno può sovrastarlo. Ho avuto modo di parlarci su FaceTime per un minuto ed è stata una cosa impressionante, perché quando sono arrivato alla Roma non l’ho incrociato. Ero felice come un bambino, Totti è considerato in Italia come Zidane in Francia. Ho 28 anni, ho moglie e figli, ma l’ho detto a tutti quando sono tornato a casa. Totti è una leggenda vivente, come lo è De Rossi“.

Infine: “Voglio essere convocato dalla Francia, giocare la Champions League e vincere titoli. Giochiamo per vivere questi momenti, ho 28 anni e non ho avuto ancora la possibilità di provare tutto questo. Farò di tutto per ottenerlo e spero al più presto“.

Articolo precedenteGaltier sul Napoli: “Sì, anche gli azzurri mi cercano”
Articolo successivoJuve Kulusevski: “Annata frustrante, ma non molliamo mai”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui