Patrik Schick, attaccante della Roma è stato intervistato ai microfoni Sky Sport. La crescita del giocatore raccontata da lui stesso:

E’ passato un anno e mezzo, abbiamo passato momenti bellissimi ma anche difficili. Quando sono arrivato non ero in condizioni perfette, poi sono stato infortunato due mesi. Rispetto alla Sampdoria, lo stadio è più grande ma non penso alla pressione. Quando siamo andati in Champions, momenti bellissimi come la partita con il Barcellona che ricorderò per tutta la vita“.

Schick aggiunge: “Volevo cambiare qualcosa, so che posso fare molto meglio. Provo a fare tutto il possibile, voglio aiutare la squadra, nelle ultime settimane mi alleno bene e mi sento in condizione, hai fiducia e ti senti meglio“.

Il contributo del mental coach: “Sono con lui da qualche settimana, non penso ha qualcosa a che vedere. E’ importante parlare con qualcuno che non sia di calcio, ma anche della vita normale“.

Schick e Dzeko insieme e il contributo realizzativo: “Sappiamo che non abbiamo segnato tanto ma non è solo un discorso di noi attaccanti. Dobbiamo migliorare tutti“.

La lotta per la Champions League: “Siamo migliorati come mentalità, fiducia. Non mi preoccupa nessuno, guardiamo solo a noi. Mi piace la Roma giovane”.

Articolo precedenteMilan, parla Gattuso in vista del Napoli: “Sono fortissimi. Piatek sembra Robocop”
Articolo successivoBrasile, Tite: “Vinicius Jr potrebbe essere convocato per la Copa America”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui