Roma, con l’arrivo di Mourinho il rinnovo di Mkhitaryan è in stand by. L’armeno intanto è tornato al top

Henrikh Mkhitaryan è tornato al top della condizione. L’armeno, che oltre ad aver fornito una grande prestazione contro il Crotone ha anche ritrovato il gol dopo tre mesi, è in scadenza di contratto e vuole capire cosa ne sarà del suo futuro. La Roma già da gennaio ha attivato l’opzione per il rinnovo ma per ora non è arrivata una risposta ufficiale.

ROMA, BLOCCATO IL RINNOVO DI MKHITARYAN

Come riporta il Corriere dello Sport infatti, la clausola del prolungamento dipende proprio dal giocatore: una volta arrivata la proposta del club, è il trequartista a decidere se accettare o meno. Un’opzione che mette Mkhitaryan in una situazione di controllo, inserita nel contratto di una stagione fa che ha lasciato qualche perplessità tra i nuovi dirigenti giallorossi.

Per il giocatore di Mino Raiola le offerte in Europa non mancano, ma lui, come ha detto di recente, è innamorato di Roma e vuole prima capire come evolverà la situazione a Trigoria. L’arrivo di Josè Mourinho lo ha completamente spiazzato, anche lui non si aspettata l’arrivo dello Special One, con cui ha avuto più di un contrasto durante la loro esperienza al Manchester United.

Roma, rinnovo Mkhitaryan in stand by

Prima di firmare un altro rinnovo di contratto, l’ultimo importante della sua carriera, Mkhitaryan avrà bisogno prima di parlare con l’allenatore e capire quali sono i suoi piani per il futuro. A trentadue anni il trequartista non ha tempo per rivivere altre due stagioni come quelle allo United. E infatti, come scrive il quotidiano, al termine della stagione Henrikh chiederà alla Roma un colloquio privato con Mourinho per confrontarsi e decidere il futuro insieme. Se lo Special One lo considererà un elemento importante del suo nuovo corso allora l’armeno resterà, altrimenti le strade del ragazzo e della Roma dovranno inevitabilmente separarsi.

LEGGI ANCHE, PER ESEMPIO:

Inter senti Skriniar: “prossimo anno all’ Inter? Certamente si. Conte…”

Fiorentina – Gattuso: primi contatti tra tecnico e club

Inter, confronto Marotta-D’Ambrosio: le strade potrebbero dividersi

Verona, Juric: “La società ancora non parla con me brutto segnale, ci rimani male. Nessuna carezza, voglio crescere”

Articolo precedenteInter senti Skriniar: “prossimo anno all’ Inter? Certamente si. Conte…”
Articolo successivoSuperlega, Gravina: “Se la Juve ne farà parte a settembre, fuori dalla Serie A”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui