Dopo la vittoria per 2-1 contro il Porto, alcuni protagonisti del match si sono fermati nella mixed zone per commentare la prestazione della Roma. In particolare, i giornalisti hanno avuto modo di intervistare De Rossi e Zaniolo. Queste le parole del capitano della Roma a Sky Sport:

“Ho giocato con la marcatura a uomo tutti i novanta minuti, lo sapevamo perché Conceiçao fa marcare sempre il mediano basso. Non è bello per noi calciatori, ma si dà comunque il meglio. A differenza di quanto fatto vedere negli ultimi mesi, siamo stati compatti e abbiamo concesso pochissimo. Prendere gol in quella maniera, con una palla svirgolata, ha fatto male e ci ha messo un po’ di paura. Siamo stati attenti, era quello che volvamo.”

Il ritorno come sarà?
“Adesso al ritorno siamo consapevoli di non dover prendere gol lì ed essere concentrati come oggi. Discorso qualificazione 51%-49% per noi”.

Oggi doppietta per Zaniolo.
“Zaniolo? Sta dimostrando tanto quotidianamente, ha una potenza fisica incredibile abbinata ad un’ottima tecnica. Diventerà un campione”.

Il Porto.
“Abbiamo studiato i loro filmati e sapevamo che giocano più sul concreto e meno sul palleggio a differenza di quando c’erano Lopetegui ed Espirito Santo. E’ una squadra diversa dalle altre portoghesi”.

 

Di seguito, invece, le dichiarazioni dell’uomo partita, Zaniolo:
“Io il più giovane italiano con una doppietta agli ottavi di Champions? Sono felicissimo, oggi è una giornata memorabile. Adesso c’è il ritorno, penso alla squadra e non a me stesso. Vogliamo passare il turno. Abbiamo preparato la partita per non concedere nulla a loro, siamo stati bravi. Esultanza sotto la curva? E’ un’emozione unica, spero di fare tanti altri gol”.

Articolo precedenteRoma-Porto 2-1: Zaniolo show anche in Champions League
Articolo successivoRoma-Porto, Di Francesco: “Prestazione di alto livello. Rammarico per la rete subita”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui