PETRACHI ROMA Sembrerebbe ad un punto di svolta il pesante braccio di ferro tra l’ex Ds della Roma Gianluca Petrachi e la squadra giallorossa. L’ex Ds in prima istanza aveva chiesto alla Roma un risarcimento pari a 5 milioni di euro (l’equivalente dello stipendio lordo che avrebbe dovuto percepire fino al 30 giugno 2022) per il licenziamento anticipato formalizzato dall’ex Presidente Pallotta. In quell’occasione la società aveva proposto 1,2 milioni di euro per la chiusura amichevole della transazione. Somma respinta al mittente da Petrachi perché ritenuta inidonea.

LA SVOLTA Dal dibattimento, però, è emersa una clamorosa svolta che lo stesso Petrachi gradirebbe. Per chiudere la battaglia legale l’ex ds ha chiesto il reintegro in società. Per farlo Petrachi rinuncerebbe anche alle 5 mensilità non corrisposte dopo il licenziamento per giusta causa.

FRIEDKIN VUOLE CAMPOS Attualmente sembrerebbe una pista difficile da percorrere. Il Presidente Friedkin per il ruolo di Direttore Sportivo avrebbe già scelto Luis Campos, pronto a liberarsi dal Lille.

Si attendono ulteriori svolte sulla vicenda giudiziaria. È più probabile che la Roma continui a perseguire la via della figura internazionale per il ruolo di Ds e si liberi del suo ex Petrachi accordandosi su un risarcimento di poco inferiore ai 3 milioni di euro.

LEGGI ANCHE:

Articolo precedenteCalciomercato Szoboszlai: il centrocampista conteso da Lipsia, Real e Milan
Articolo successivoItalia Grifo: “in passato vicino a Lazio e Fiorentina, ora sogno una big”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui