La Roma doveva ritrovarsi dopo la figuraccia di Firenze, il Milan doveva dare continuità alle ultime belle prestazioni. Si può dire che entrambe sono riuscite nel loro intento. All’Olimpico lo spareggio Champions finisce 1-1. Una gara divertente e ben giocata dalle due squadre anche se forse i giallorossi avrebbero meritato qualcosina in più. Di Francesco comunque dimostra di avere ancora in mano la squadra, Gattuso di averla sempre avuta.

 

La Partita

Di Francesco sceglie Schick per supportare Dzeko, con Zaniolo a destra e Florenzi alto a sinistra. Dietro gioca Karsdorp e non Santon sulla destra, con il confermato Kolarov dall’altra parte. Torna De Rossi in mediana, al suo fianco Pellegrini. Gattuso con la formazione annunciata: Piatek al centro dell’attacco con Calhanoglu e Suso ai suoi lati. Dietro c’è Musacchio con Romagnoli. Confermatissimo Bakayoko in regia.

La Roma parte col piglio giusto e dopo 7 minuti crea la prima palla gol: Dzeko scodella al centro dalla sinistra e pesca perfettamente Pellegrini che, al volo, spara col destro trovando però un muro rossonero sulla sua strada. Poi Dzeko si mette in proprio: gran giocata del bosniaco che nasconde il pallone a Musacchio e calcia ma Donnarumma si rifugia in angolo. A passare in vantaggio, però, è il Milan. Paquetà sradica la sfera a Pellegrini vicino alla linea di fondo e mette dentro, sul pallone si fionda Piatek (chi sennò?) che trafigge Olsen. Bum Bum e 1-0 Milan. La Roma non ci sta ma stasera Donnarumma indossa il mantello di Superman. Al minuto 36 dice di no a Zaniolo con la manona, ma il vero capolavoro della sua partita lo compie allo scadere della prima frazione. Cross di Florenzi, spizzata di Schick e riflesso mostruoso dell’estremo difensore rossonero. Finita? Macchè, sulla respinta la palla arriva Dzeko che calcia a botta sicura ma ancora Donnarumma si immola e respinge con il ginocchio. Giocata fantastica del classe ’99. Primi 45 minuti che terminano sul punteggio di 0-1: la Roma gioca, il Milan vince.

Nella ripresa pronti via e i giallorossi pareggiano. Cross di Karsdorp dalla destra, Schick la allunga, Musacchio la devia e viene salvato ancora da Donnarumma che evita l’autogol ma sul pallone vagante in area si avventa Zaniolo che sfonda la porta da zero metri. 1-1 all’Olimpico. Dopo il pari, la partita sale ulteriormente d’intensità. Di Francesco vuole vincerla e inserisce El Shaarawy per Florenzi. Minuto 69: Donnarumma esce male su un pallone alto e regala calcio d’angolo. Dopo questa sbavatura, però, si rifà subito. Sul corner successivo Dzeko sale in cielo e colpisce di testa ma il numero 99 con un riflesso pazzesco dice ancora di no. Che partita di Donnarumma, signori. E anche quando non ci arriva lui, il Milan si salva lo stesso. Finisce sul palo, infatti, il colpo di testa quasi perfetto di Pellegrini al minuto 82. L’ultima chance, però, ce l’ha il Milan con Laxalt che addomestica bene un pallone complicato e ci prova col destro: Olsen è attento. Finisce 1-1, buon punto per entrambe.

 

Il Tabellino

Roma (4-2-3-1): Olsen; Karsdorp (86′ Santon), Manolas, Fazio, Kolarov; De Rossi, Pellegrini; Zaniolo, Schick (81′ Schick), Florenzi (65′ El Shaarawy); Dzeko. All: Di Francesco.

Milan (4-3-3): Donnarumma; Calabria, Musacchio, Romagnoli; Rodriguez; Kessié, Bakayoko, Paquetà (77′ Castillejo); Suso (87′ Laxalt), Piatek (87′ Cutrone), Calhanoglu. All: Gattuso.

Arbitro: Maresca

Gol: 26′ Piatek (M), 46′ Zaniolo (R).

Ammoniti: Kolarov, Manolas, Pellegrini, Zaniolo (R); Bakayoko, Paquetà, Suso (M).

Articolo precedenteInter, Spalletti: “I fischi? Non mi fanno effetto.. non mi sento sotto esame”
Articolo successivoSerie A, Roma – Milan 1-1, Di Francesco: “Prova di personalità. De Rossi fondamentale”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui