Roma Milan Pioli – Dopo il pareggio contro il Lecce, il Milan di Stefano Pioli affronterà la Roma all’Olimpico. Questa mattina il mister giallorosso Fonseca ha presenziato in conferenza stampa. Poco fa anche Pioli ha risposto alle domande dei giornalisti circa l’avversario di domani. Di seguito le sue dichiarazioni:

Com’è andata questa settimana?
“E’ stata una buona settimana di lavoro. Dobbiamo mettere in campo tutto ciò che abbiamo fatto in questi giorni”.

Suso è in un momento delicato?
“Non facciamo parte dei processi social e mediatici, siamo un gruppo coeso e unito. L’obiettivo è ottenere risultati ed essere squadra, sacrificarsi per il compagno. Se si colpisce un giocatore si colpisce anche me e tutto il Milan. Dobbiamo essere positivi”.

Il Milan è una squadra giovane.
“Sono stati presi giocatori che sono da Milan. Poi i giovani sono quelli del 2000 in su, noi abbiano giocatori di 23-24 anni, Donnarumma ha 20 anni ma ha già 150 presenze col Milan. Potrebbe esserlo Leao, ma altri hanno esperienza”.

La Roma.
“Il lavoro è stato svolto con determinazione, ci siamo preparati bene. Domani affrontiamo una squadra che ha perso una sola partita, è forte. Mi aspetto una Roma molto determinata. Sarà importante rispondere colpo su colpo”.

Leao o Piatek?
“Metterò in campo la squadra migliore come ho fatto con il Lecce. Leao e Piatek hanno caratteristiche diverse, si possono alternare, ma possono giocare insieme se troviamo gli equilibri giusti”.

Calhanoglu?
“Mi è piaciuta l’interpretazione contro il Lecce, non solo il gol, ma come ha disputato tutta la gara”.

Il quarto posto.
“A questo punto della scorsa stagione il Milan era al quarto posto, dobbiamo rimboccarci le maniche. Noi dobbiamo provare a vincerle tutte, poi si vedrà”.

Caldara.
“Non sta benissimo, ieri era affaticato al tendine e oggi non ha preso parte alla partita con la Primavera. Ci vorrà ancora un po’ di tempo”.

Paquetà.
“Ha fatto due/tre buoni movimenti in smarcamento, poi non ha ricevuto palla. Senza palla ha fatto bene, con la palla mi aspetto un giocatore più intraprendente che possa essere pericoloso. Se avesse fatto all’inizio la sua prestazione sarebbe stata valutata diversamente. Rimane un centrocampista”.

Biglia e Bennacer possono giocare insieme?
“Per giocare insieme bisognerebbe cambiare altre posizioni e al momento non voglio farlo. Devo dare continuità. Bennacer è un buonissimo calciatore, che verticalizza molto. E’ un giocatore che ha buone qualità, mi piace. Presto arriverà anche la sua occasione”.

Articolo precedenteMessi: “Mondiale? Non cambierei la mia carriera per vincerlo”
Articolo successivoPremier League: tris del City con l’Aston Villa, poker Chelsea al Burnley

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui