ROMA MANCINI MOURINHO – In occasione di una lunga intervista rilasciata a SportMediasetGianluca Mancini ha parlato del suo lungo percorso con la maglia della Roma, dove milita dall’estate 2019.

Così il difensore centrale: “A Trigoria siamo come una seconda famiglia, uniti e compatti sia quando le cose vanno bene, sia quando vanno meno bene. Questa è una caratteristica importante all’interno di una squadra. Mourinho? Le prime volte che lo vedevo a Trigoria era un’emozione forte perché sappiamo tutti quello che ha fatto il mister e quello che ha vinto. È un’icona del calcio e un motivo in più per dare il massimo ogni giorno in allenamento e in partita“.

ROMA MANCINI MOURINHO – Di seguito: “Qua a Roma la fascia da capitano è importante che ho imparato a capire durante questi anni. L’hanno indossata giocatori importanti come Di Bartolomei, Totti, De Rossi. Quando manca Lorenzo, che è il nostro super capitano, sono onorato di indossarla. L’Olimpico ci regala tantissime emozioni, forza e voglia di dare qualcosa di più. I tifosi ci incitano quando vinciamo e anche quando siamo sotto nel risultato non smettono di cantare a volte abbiamo ribaltato il risultato anche per merito loro. Il mio rapporto con i tifosi penso sia buono. Cerco di dare sempre il massimo e di uscire dal campo stremato per i miei compagni, per lo staff e per i supporter“.

Poi: “Tutti gli allenatori che ho avuto mi hanno dato qualcosa. Se ne devo citare uno in particolare, dico Gasperini perché mi ha cresciuto i primi anni in Serie A, sia mentalmente che fisicamente. Oggi poi ho il migliore, Mourinho, e da lui imparo tutti i giorni sotto tutti gli aspetti“.

 

LEGGI ANCHE:

Articolo precedenteChiellini: “Nel mio futuro vedo la Juve, non so in quale ruolo”
Articolo successivoLazio, tornano Luis Alberto e Casale. Vecino?

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui