[df-subtitle]In caso di sconfitta contro il Sassuolo, il presidente della Roma Pallotta potrebbe decidere l’esonero dell’allenatore abruzzese. [/df-subtitle]

La panchina di Eusebio Di Francesco è in bilico. Il presidente giallorosso Pallotta, durante l’incontro con i dirigenti, aveva già espresso il proprio disappunto per l’andamento della squadra. Nonostante le voci dei giorni scorsi, però, non sarà la sconfitta di ieri contro la Juventus a decidere il futuro dell’allenatore, ma le prossime due gare contro Sassuolo e Parma. La Roma si trova a -4 punti dalla zona Champions, aiutata anche dalle prestazioni altalenanti delle altre pretendenti per il quarto posto.

La partita di mercoledì 26 dicembre all’Olimpico, contro la sua ex squadra, potrebbe costituire il bivio per Di Francesco. L’allenatore, però, potrà contare sui rientri di Dzeko e Perotti, visti in campo negli ultimi minuti contro la Juventus. Preoccupano, invece, le condizioni di Nzonzi che soffre di un fastidioso mal di schiena da valutare nei prossimi giorni.

Intanto i giallorossi sono tornati a Trigoria questa mattina, dove hanno svolto un allenamento in palestra. Lavoro individuale per gli infortunati De Rossi, Lorenzo Pellegrini ed El Shaarawy.

In caso di esonero di Di Francesco, tra i possibili sostituti è molto forte il nome dell’ex allenatore della Fiorentina Paulo Sousa.

Articolo precedenteBayer Leverkusen, addio Herrlich: il nuovo tecnico sarà Bosz
Articolo successivoAstori, la madre: “Quella mattina avevo già le braccia paralizzate e il corpo vuoto”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui