ROMA FRIEDKIN – Dan Friedkin, nuovo proprietario della Roma, ha parlato assieme al figlio Ryan ai canali ufficiali del club giallorosso.

Queste le sue dichiarazioni: “Eravamo entusiasti di entrare a far parte della famiglia dell’AS Roma. Lo abbiamo vissuto anche come un momento di grande serietà, perché abbiamo una responsabilità enorme. Un momento sul quale non potevamo indugiare troppo, perché c’è tanto lavoro da fare“.

ROMA FRIEDKIN

ROMA FRIEDKIN – Prosegue: “Sebbene gestiremo il Club con la professionalità, il rigore e la dedizione di qualsiasi nostra attività, questa è prima di tutto una passione: una passione per la città, per la squadra, per la gente che le circonda e per il calcio. Il calcio italiano ha un’eredità incredibile. Non vediamo l’ora di lavorare assieme agli altri club e alla Lega per ampliare la visibilità di cui la Serie A gode in tutto il mondo. C’è del lavoro da fare per raggiungere la Premier League in termini di immagine internazionale e di ricavi, ma non c’è assolutamente alcun motivo per cui non dovremmo essere tra i migliori, se non il migliore, campionato del mondo. Una parte importante di questo processo, ovviamente, sono le infrastrutture e noi siamo pienamente impegnati a lavorare con la città per costruire un bellissimo nuovo stadio il prima possibile“.

Poi: “Crediamo molto nella stabilità e nella cultura aziendale. Questo è cruciale nelle nostre attività esistenti ed è di fondamentale importanza nel calcio. Siamo abituati a identificare e, cosa più importante, supportare un management forte. Preferiamo far sentire la nostra presenza piuttosto che parlare e per questo motivo abbiamo incaricato la nostra dirigenza, in particolare Guido Fienga, di gestire la maggior parte delle comunicazioni per conto del Club. Crediamo che una cultura vincente debba partire dall’alto e intendiamo dare l’esempio“.

Infine: “Lo diciamo senza mezzi termini: condividiamo questa ambizione con i tifosi e vogliamo vincere. Ma abbiamo bisogno di pazienza: i campioni non vengono costruiti dall’oggi al domani. Promettiamo di lavorare duro, in modo intelligente e strategico e di impegnarci al cento per cento con l’AS Roma. Abbiamo intenzione di ascoltare molto, cosa che abbiamo già fatto, e quello che abbiamo sentito finora è che i tifosi vogliono tre cose: una squadra di cui essere orgogliosi, un club che apprezzi, comprenda e condivida la loro passione e una proprietà che sia allo stesso tempo presente e onesta“.

 

LEGGI ANCHE:

  1. Messi Barcellona, parla il padre della pulce: ’Difficile che resti”.
  2. Milan, Maldini: “Champions obiettivo ma non dichiarato. Linea del club è chiara, Ibrahimovic…”
  3. Mercato Inter Vidal, cileno vicino alla risoluzione con il Barcellona
  4. Mercato Inter Kolarov, chiusa l’operazione: il serbo sarà nerazzurro
  5. Fiorentina Commisso Chiesa: “Mai ricevuto un’offerta scritta per lui”
  6. Inter Ausilio Messi: “Nulla tra noi e la Pulce, sulla conferma di Conte…”
  7. Zmegac- Kunic Kresic Padova: “Mi aspettavo una chance dall’Atalanta, ma sono felice del suo ritorno in biancoscudato. E’ motivato e determinato” – ESCLUSIVA EC
  8. Verona, Stepinski: “Trasferiamo ai nuovi spirito, mentalità e lavoro, difficile ripetersi”
  9. Sassuolo Schiappacasse in arrivo dall’Atletico Madrid. La situazione
  10. Italia, Chiellini: “Bello tornare. Juventus? Sarri persona vera, Pirlo carico e deciso”
Articolo precedenteDe Laurentiis Allan Koulibaly: “Sbagliato a non cederli in passato”
Articolo successivoLazio Jony: “Onoreremo la Champions, su Reina ed Escalante…”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui