FONSECA ROMA JUVENTUSPaulo Fonseca ha parlato alla stampa alla vigilia di Roma-Juventus. Ecco le sue parole:

“Ci siamo allenati bene come sempre, anche prima del Torino era così anche se abbiamo perso. Con la Juventus è una partita speciale, siamo tutti molto motivati. Non mi preoccupano i grandi match ma le partite contro le cosidette piccole, proprio questa è la mentalità che cerchiamo. Facciamo pochi gol? E’ vero, ma costruiamo tanto. Quando analizzo la partita vedo che abbiamo tante occasioni  da gol e questa è la cosa più importante”.

Su Sarri e la Juventus: “Non conosco il passato della Juventus ma conosco Sarri ed è un grandissimo allenatore, tra i migliori in europa: sta costruendo una squadra fortissima con idee innovative che mi piacciono molto. E’ difficile ripartire da zero, sta cambiando il modo di giocare dei bianconeri ma è solo all’inizio. Le squadre più forti sono quelle che hanno lo stesso tecnico da più tempo come Atalanta e Lazio”.

Sull’ipotesi difesa a tre e la situazione infortunati: “Domani vediamo se giocare con la difesa a tre, è una possibilità. Anche se dovessimo cambiare assetto il modo di difendere sarebbe lo stesso: difesa alta, lontana dalla porta, mantenendo una squadra sempre corta. La cosa più importante dovrà essere la concentrazione: non si può sbagliare mai contro calciatori come quelli della Juventus. Gli infortunati? Spinazzola ha un virus e non si è allenato, partirà dalla panchina; Cristante torna tra i convocati anche se non è al meglio dopo tre mesi; Kluivert tornerà la prossima settimana ad allenarsi ma difficilmente ci sarà anche per la Coppa Italia”.

Roma immobile sul mercato? Fonseca non la pensa così: “Non mi piace il mercato di gennaio, è dura trovare giocatori subito pronti, non vogliamo acquistare solo per fare numero. Per me è un mercato utile a cogliere opportunità per il futuro. Under? Non lo cediamo, Zaniolo sta facendo bene per questo il turco gioca meno”.

Sul presente della Roma ed il futuro: “Il presente della Roma mi piace molto non penso al futuro: gettiamo le basi per una squadra più forte che possa lottare con Juventus e Inter, sono sicuro che presto ce la faremo”.

Articolo precedenteFiorentina Castrovilli Psg, gli occhi del club francese sul centrocampista
Articolo successivoJuventus Roma Bernardeschi, l’ex viola la chiave per Zaniolo e Pellegrini

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui