Dopo il pareggio contro il Torino, la Fiorentina tornerà in campo domani sera all’Olimpico, contro la Roma. La viola e la sua avversaria sono alle prese con un periodo infruttuoso. La squadra di Pioli non vince da cinque partite e conquistare i tre punti domani sarebbe fondamentale per la corsa alle Coppe. I giallorossi, invece, provengono da due sconfitte pesanti contro Spal e Napoli e sono alla ricerca di una svolta per terminare al meglio la stagione. Stefano Pioli non ha presenziato in conferenza stampa, ma ha rilasciato una breve intervista al canale violachannel.it

La partita di domani.
“L’abbiamo preparata con molto video e un po’ di lavoro sul campo. La squadra sta bene anche se è uscita da una partita dispendiosa dal punto di vista fisico-mentale, tutti quelli che erano disponibili allora ci saranno anche domani. Recuperiamo Pezzella dalla squalifica, anche Chiesa sta dando segnali positivi ed è disponibile”.

La Roma.
“Ogni partita fa storia a sé, conosciamo benissimo i nostri avversari, è una squadra costruita per puntare alla Champions, ma non sta vivendo un momento facile. Vogliamo mettere in campo la miglior prestazione possibile per ottenere la vittoria. Ranieri ha portato qualcosa di diverso rispetto al suo predecessore, ma l’abbiamo studiato”.

Il suo rapporto con Ranieri.
“Ho un buonissimo ricordo di lui, l’ho avuto a Firenze quando avevo già 27-28 anni e proprio con lui ho cominciato ad essere curioso nelle cose che facevamo e mi sono indirizzato nella scelta futura di fare l’allenatore”.

Articolo precedenteSerie A, Roma-Fiorentina, Ranieri: “Dobbiamo essere compatti e reagire”
Articolo successivoSerie A, Milan-Udinese: le formazioni ufficiali

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui