Roma Cagliari Fonseca – Domani alle ore 15 la Roma scenderà in campo contro il Cagliari all’Olimpico. Dopo il pareggio rimediato in Europa League, i giallorossi cercano la continuità in campionato. Poco fa il tecnico della Roma Fonseca ha parlato del match di domani contro i sardi. Di seguito le sue dichiarazioni:

Il Cagliari.
“Mi aspetto una gara difficile contro una squadra che sta facendo un ottimo campionato”.

Chi è più indicato tra Cristante e Veretout come trequartista?
“Cristante ha già svolto questo ruolo in passato, ma nessuno dei due ha le caratteristiche ideali per farlo come intendo io. Viste le circostanze, però, la scelta dovrà ricadere su uno dei due”.

Pastore può giocare due partite ravvicinate?
“E’ difficile”.

Tanti infortuni. Come si rimedia?
“Non parlerò di ciascun infortunio. La questione è che stiamo facendo tutto il possibile per prevenirli, c’è una politica molto rigorosa da parte del club, rispettosa di parametri scientifici. L’infortunio più frequente, a questo punto del campionato, è quello tibiale e per fortuna ce ne abbiamo avuto un caso solo. Ci sono state tante ricadute e ci sono stati infortuni casuali, come quelli di Zappacosta, Pellegrini e Bouah. Stiamo lavorando per prevenire infortuni, è una cosa che succede alle squadre che giocano con frequenza. Se si verifica questo, tutti i grandi club europei lavorano male? Oppure la sequenza di partite ravvicinate è adeguata a un professionista?”.

Pau Lopez e Florenzi.
“Pau Lopez giocherà. Florenzi non ha recuperato, è a casa con la febbre”.

Cristante ha detto dopo il pari con il Wolfsbeger era comunque contento, cosa ne pensa?
“Probabilmente ha inserito queste parole in un contesto particolare. Tutti sanno che siamo contenti solo quando vinciamo. Forse dopo la partita visto anche il risultato dell’altra gara e il primato del girone mantenuto abbia detto questo lasciando intendere che era il male minore. Voi non avete accesso allo spogliatoio, ma io ho visto rabbia e insoddisfazione per non aver vinto. Cristante è tra i più ambiziosi”.

Su Zaniolo e Kluivert peccato di precisione.
“Spesso creiamo occasioni e poi sbagliamo l’ultima scelta. In quella zona di campo siamo poco rigorosi. E’ una questione di cui abbiamo parlato. Con il tempo la loro precisione aumenterà. Sarà importante migliorare questo ed essere più efficaci”.

La Roma ha preso molti gialli.
“Alcuni cartellini erano meritati e giusti. Con il Lecce alcuni sono stati dati con troppa facilità”.

Ha pensato di far giocare Spinazzola alto a sinistra?
“No, è una soluzione che non ho preso in considerazione”

Nainggolan ha parlato dell’ambiente romano, come commenta?
“Questa è la sua opinione. Magari c’è un intento nel creare una certa pressione alla vigilia del match. Chi non vorrebbe convivere con questa pressione? Chi non è in grado di sopportarla non può fare il calciatore professionista. Io sento solo il sostegno dei nostri tifosi che crea un ambiente bello. Poi la pressione c’è ovunque, soprattutto dove si vuole vincere. Chi non la sopporta andasse a coltivare le patate. Nel calcio c’è pressione e va accettata”.

Ci si aspettava di più da Kalinic?
“Tutti comprendono che era la sua prima partita e non giocava dall’inizio da diverso tempo. Deve far di più e lo farà. Ha già giocato in A ed è un calciatore di innegabili qualità. Migliorerà anche fisicamente”.

Articolo precedentePSG, Di Maria: “Problemi con Icardi? Niente di vero!”
Articolo successivoPremier League, grave infortunio per Lloris in Brighton – Tottenham

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui