Riunione Milan: Gerry Cardinale ha assistito al match con la Roma e indetto una riunione nella quale ha stabilito le gerarchie societarie

Ha assistito dalla tribuna alla dolorosa sconfitta della squadra contro la Roma, nell’andata dei quarti di Europa League, registrato altri incontri per lo stadio a San Donato, grande obiettivo della società per tornare a banchettare nei salotti dell’élite d’Europa e indetto una riunione nella quale ha tentato di stabilire le gerarchie del Milan che verrà.

Gerry Cardinale, fondatore di RedBird e proprietario delle quote del club, ha stabilito i punti dai quali ripartire nell’immediato futuro partendo proprio dai vertici societari non attuando la rivoluzione che ci si attendeva. Secondo quanto confermato da Gianluca Di Marzio, Damien Comolli, a dispetto delle attese, non farà parte dell’organigramma del Diavolo del futuro. I dialoghi con l’attuale Presidente del Tolosa procedevano da gennaio, ma non ricoprirà la carica di amministratore delegato.

Riunione Milan, è tempo delle scelte: Comolli non arriva; Ibrahimovic e Pioli…

Ruolo, invece, che spetterà ancora a Giorgio Furlani, il quale, in ogni caso, si occuperà di questioni puramente economiche, che tecniche: in tal senso, lo sbarco di Zlatan Ibrahimovic nella Galassia RedBird è indicativo della chiara intenzione di affidare allo svedese gran parte dell’aspetto tecnico nella costruzione della squadra, anche più influente di quello di Moncada, attuale Direttore dell’area tecnica, confermato. Al totem svedese verrà affidata anche la scelta del prossimo tecnico chiamato a riportare il Milan ai vertici, con la posizione di Stefano Pioli da tempo in bilico a prescindere dal risultato in Europa League e nel Derby, in programma lunedì 22 aprile.

Una grande rivoluzione verrà attuata, invece, per ciò che concerne il discorso seconda squadra, la cui guida verrà assegnata a Daniele Bonera, ex difensore rossonero e con Jovan Kirovski quale unica nuova figura all’interno dell’organigramma del club, in qualità di gestore del progetto Under 23, fortemente sponsorizzata dallo stesso Ibrahimovic, vero centro e fulcro del Milan che verrà.

Oltre all’articolo: “Riunione Milan, è tempo delle scelte: Comolli non arriva; Ibrahimovic e Pioli…”, leggi anche:

Articolo precedenteNgonge colpito da Napoli: “Pelle d’oca dopo i gol. M’ispiro a Neymar…”
Articolo successivoAllegri, il presente e il pensiero da 100 milioni Champions; ma sul futuro…

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui