Risultati Premier League: la dodicesima giornata vede ancora una corsa a 3 per il titolo

L’esonero di Solskjaer, la goleada dei Reds, il calcio di Guardiola e la solidità del Chelsea sono solo alcuni dei temi del weekend del football inglese. Come sempre la Premier League regala grandi emozioni, e la dodicesima giornata non è stata da meno. Quella che si sta delineando per la zona alta della classifica è una corsa a tre tra Chelsea, Manchester City e Liverpool, salvo clamorose sorprese.

WEEKEND SPETTACOLARE: TUTTI I RISULTATI DELLA DODICESIMA DI PREMIER LEAGUE

Al di là dei punti in classifica, che ovviamente sono importanti nonostante siamo a un terzo di campionato, le tre corazzate sono quelle di più alto livello per gioco espresso e caratura. La squadra di Tuchel, dal suo arrivo fino ad ora, con una vittoria della Champions League in mezzo, stupisce per rendimento e solidità difensiva. Nell’ultimo turno è arrivata una netta vittoria per 3-0 sul Leicester, conquistata senza troppe discussioni. Il gioco dei Blues è sempre più fluido e pulito, il 3-5-2 disegnato dal tecnico tedesco coinvolge sempre molti dei suoi giocatori e porta al gol in molti modi differenti. Le aspettative dopo la vittoria della più prestigiosa coppa per club al mondo erano alte, ma il Chelsea le sta mantenendo alla grande. Sarà lei a vincere il titolo?

Domanda a cui spera di rispondere negativamente Pep Guardiola, che dopo dodici partite si trova a 26 punti, appena 3 dietro alla capolista. Se la propensione offensiva del Manchester City è sempre stata fuori dal normale, quest’anno la squadra dell’ex Barça va analizzata differentemente. Sono “solo” 19 le reti siglate, ma appena 6 quelle subite. I Citizens hanno ultimamente molto lavorato sull’aspetto difensivo, dall’arrivo di Ruben Dias (elemento chiave) in poi. Ma la spettacolarità, certamente, non ne risente. L’assist di esterno di Cancelo per la rete che ha aperto le marcature contro l’Everton, infatti, è clamoroso, mentre azioni come quella dell’occasione sciupata da Sterling sono di livello. Grande attenzione, adesso, al prossimo match contro il West Ham, ancora quarta forza del campionato, nonostante la sconfitta col Wolverhampton.

Tra di loro però c’è il Liverpool, che sabato ha dato una vera e propria lezione di calcio all’Arsenal. Finisce 4-0 la sfida di Anfield, con gli ospiti che raramente si sono visti dalle parti di Alisson, e con la squadra di Klopp che non dava respiro alla difesa avversaria. Gli 11 gol di Salah in stagione sono solo un dato che si aggiunge ai 7 di Mané e i 5 di Jota, ai 7 assist dello stesso egiziano e i 6 di Alexander-Arnold. Non è una novità l’abbinamento dei Reds di qualità e quantità, ed è per prestazioni come questa che confermano di essere nuovamente una seria candidata alla vittoria della Premier.

Risultati Premier League

Nel weekend è giunta anche la prima vittoria in campionato per Antonio Conte da allenatore del Tottenham: sconfitto Marcelo Bielsa per 2-1, non senza qualche difficoltà. Altro allenatore italiano con vittoria in Inghilterra è Claudio Ranieri, vincente contro (e determinante per) il Manchester United con il suo Watford. E’ la sconfitta per 4-1 a portare i Red Devils ad esonerare Ole Gunar Solskjaer. Il coach, al momento, è Michael Carrick, che intanto oggi esordirà in Champions contro il Villarreal, ma si attendono ulteriori sviluppi in merito.

Da segnalare gli spettacolari 3-3 di 4 squadre che lottano per la salvezza. Questi tutti i risultati:

Leicester – Chelsea 0-3

Newcastle – Brentford 3-3

Burnley – Crystal Palace 3-3

Aston Villa – Brighton 2-0

Watford – Manchester United 4-1

Wolverhampton – West Ham 1-0

Norwich – Southampton 2-1

Liverpool – Arsenal 4-0

Manchester City – Everton 3-0

Tottenham – Leeds 2-1

LEGGI ANCHE:

Aston Villa, Gerrard torna in Premier League: guiderà il club di Birmingham

UFFICIALE: Manchester United, esonerato il tecnico Solskjaer

Mercato Newcastle Strakosha, il portiere della Lazio vicino ai magpies

Articolo precedenteNapoli, enorme tegola per Spalletti: Osimhen starà fuori tre mesi
Articolo successivoInfortunio Osimhen, il chirurgo: “non giocherà la Coppa d’ Africa”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui