Il Lille si appresta a vivere un mercato in uscita che potrebbe stravolgere la squadra; anche David in lista; la conferma di Letang

Rivoluzione totale al Lille, soprattutto per ciò che concerne le uscite rispetto alla squadra capace di raggiungere i preliminari di Champions League all’ultima giornata. Il club transalpino, infatti, ufficialmente salutato Paulo Fonseca, nuovo tecnico del Milan con tanto di annuncio di Zlatan Ibrahimovic nel corso della conferenza odierna, potrebbe trovarsi costretto a rinunciare a due pedine fondamentali del proprio scacchiere presente e futuro. La conferma, arriva dal Presidente del club, Letang, il quale, intervenuto in merito, ha precisato:

Yoro e Jonathan David potrebbero andare via in estate. Sui loro contratti è presente un voucher di uscita che consentirebbe loro di lasciare il club nell’immediato”. Il Patron del Lille, mediante queste dichiarazioni, avrebbe alluso alla scadenza contrattuale dei due gioielli della squadra, fissata al 30 giugno 2025. Una spada di damocle per il club, soprattutto nel caso in cui i due calciatori dovessero rifiutare un rinnovo del patto nel corso di questa sessione di mercato.

Rifondazione Lille, non solo Fonseca; possibile addio a Yoro e David: Letang conferma

Il rischio, attualmente molto tangibile, sarebbe quello di depauperare il patrimonio societario di due elementi di assicuro valore, già molto ambiti in ottica mercato. Leny Yoro, in particolare, centrale classe 2005, sarebbe finito da tempo nel mirino del Real Madrid, pronto a sferrare l’offensiva anticipando la foltissima concorrenza su uno dei prospetti più interessanti dell’intero panorama europeo. Stesso discorso per quanto riguarda David, centravanti da tempo sulla lista di club, tra cui spiccano Napoli e Milan, protagonista di un finale di stagione strepitoso: undici reti nelle ultime dodici partite, che hanno consentito al Lille di raggiungere l’obiettivo stagionale. L’assist di Letang potrebbe rivelarsi decisivo per svelare il futuro dei due diamanti del club francese.

Articolo precedenteBologna, Fenucci avvisa la Juve: “Calafiori non si muove”
Articolo successivoComo, occhi su Niang per la missione salvezza

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui