spot_img
HomeSerieANapoliRicovero Ospina, ospedale sbagliato! Aperta un'inchiesta a riguardo dall'ASL

Ricovero Ospina, ospedale sbagliato! Aperta un’inchiesta a riguardo dall’ASL

-

Il Napoli chiude la 28^ giornata di campionato battendo l’Udinese per 4-2, non senza qualche brivido.

Dopo qualche minuto di gioco infatti, Ospina si lancia su Pussetto in uscita e viene involontariamente colpito con una ginocchiata alla testa dall’argentino. Il portiere viene medicato e si riprende, ma fa spaventare tutti al 44′ quando si accascia improvvisamente a terra a palla lontana. Soccorso, viene trasferito in ospedale per i controlli che rassicurano sulle sue condizioni.

Stando a quanto riportato dal quotidiano Il Mattinoci sarebbe stato un errore nella procedura d’emergenza.In pratica il colombiano è stato ricoverato nell’ospedale più vicino, il San Paolo, ma non dotato dell’attrezzatura adeguata per un trauma cranico.

Giuseppe Galano, responsabile della centrale del 118, ha spiegato sulle pagine del quotidiano partenopeo quanto accaduto:

“Quando si sono manifestazioni sportive o di altro tipo al San Paolo l’organizzazione ci chiede un preventivo parere alla centrale operativa sul rischio sanitario. E fin qui tutto è avvenuto secondo regola. Anche nel caso di un trasporto in ospedale il consulto con noi è indispensabile per valutare, in base al tipo di trauma o malore, quale sia l’ospedale più attrezzato. Solo noi, inoltre, in base alle comunicazioni delle direzioni sanitarie, sappiamo se le apparecchiature sono in funzione e se ci sono disponibilità di posti letto nella rete di pronto soccorso. Per la sicurezza del paziente dunque questo è un passaggio fondamentale”.

L’ASL Napoli 1, pertanto, ha aperto un’inchiesta al riguardo.

Il portiere ex Arsenal sarebbe stato trasportato al San Paolo senza che fosse stato contattato il numero 118 che avrebbe indicato l’ospedale in cui trasportare il paziente in base al problema, alla disponibilità dei posti ed alle attrezzature adatte. Non a caso, l’ospedale San Paolo non ha un reparto di neurochirurgia e quindi il colombiano sarebbe dovuto essere portato al Cardarelli.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Advertisment -

Must Read

Maurizio Setti

Verona, Setti: “Piccoli bloccato. Barak si sente pronto per una big”

0
Intervenuto ai microfoni di Telenuovo, il presidente del Verona Maurizio Setti ha rilasciato qualche breve dichiarazione riguardo il mercato. VERONA, SETTI: "PICCOLI BLOCCATO. BARAK SI...